/ Casa Edilizia

Casa Edilizia | 07 ottobre 2019, 15:32

Tempur, ricerca Danese e tecnologia NASA

Tempur, ricerca Danese e tecnologia NASA

Negli anni ‘70, la NASA era impegnata nello sviluppo di un materiale per migliorare l’ammortizzazione nei voli, fornendo maggiore protezione dagli urti. Dal lavoro del NASA Ames Research Center è nata una schiuma in poliuretano-silicio a celle aperte che quando impatta contro un oggetto ne assume la forma, per poi tornare al suo stato originale. Prestazioni che mantiene anche dopo una compressione del 90%.

Il progetto ha ottenuto risultati eccellenti. La schiuma ha accompagnato gli astronauti americani nella conquista della Luna e ancora oggi viene utilizzata nella produzione dei sedili degli Space Shuttle. Ed è proprio da questa che deriva il Materiale Tempur, capostipite del memory foam, sviluppato da Tempur Sealy e certificato dalla U.S. Space Foundation.

Comprendendo le grandi potenzialità della schiuma ottenuta dalla NASA, negli anni successivi alla scoperta un gruppo di scienziati in Danimarca ha iniziato a studiare e perfezionare il materiale. Tempur Sealy è stata la prima azienda al mondo a proporre articoli in memory foam: i prodotti Tempur sono stati lanciati sul mercato nel 1991.

Il successo è stato immediato e l’apprezzamento dei clienti non è scemato con il passare degli anni: sui forum online sono tantissime le opinioni sui materassi Tempur di chi l’ha provato ed acquistato con estrema soddisfazione e raccontano la propria esperienza. I recensori online sono sicuri che, nonostante il prezzo più elevato di altri materassi dalla qualità inferiore, i vantaggi portati dal materiale Tempur valgono sicuramente la spesa.

La formula del Materiale Tempur è segreta e viene custodita gelosamente: solo pochi scienziati dell’azienda la conoscono. Ciò che rende il materiale Tempur unico al mondo è la sua struttura a cellule aperte. Reagisce al peso e al calore del corpo e, a differenza dei comuni memory foam, garantisce traspirabilità. Il trasferimento dei movimenti è minimo e lo stesso vale per l’effetto di rimbalzo: nei materassi Tempur è inferiore al 3%, mentre nei comuni memory foam è del 20%.

Date le caratteristiche della schiuma di cui sono composti, i materassi Tempur assorbono la pressione e ridistribuiscono il peso corporeo, regalando un riposo ottimale.

Le performance eccellenti sono il risultato di continui investimenti nella ricerca, destinata a perfezionare la formula del materiale Tempur e creare nuovi prodotti. Materassi e cuscini sono sottoposti a rigorosi test e vengono garantiti per 10 e 3 anni.

Approfondimenti

Sito ufficiale Materassi TEMPUR: https://it.tempur.com/

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore