/ Circondario

Circondario | 03 ottobre 2019, 07:35

Gaglianico, taglio del nastro per la scuola dell'infanzia. Lavori da 600mila euro FOTO

scuola gaglianico

Foto Bibiana Mella/Elisabetta Massera

Scuola dell'infanzia a nuovo per il comune di Gaglianico. Il taglio nel nastro è avvenuto lo scorso 1° ottobre alla presenza dell'amministrazione comunale, della maestra Claudia Zai e dei professionisti coinvolti nel progetto. Il plesso scolastico presentava diverse criticità e, oltre ad un generale ammodernamento, era necessario intervenire sull’elevata dispersione termica data sia dall’involucro che dai vecchi serramenti.

"Per questo i lavori effettuati riguardavano principalmente la riqualificazione energetica - spiega l'assessore Luca Mazzali -. Come primo intervento è stato installato un cappotto esterno di circa 15 centimetri, in modo da isolare la struttura. Utilizzando materiali riciclati fino all’80%, sono stati sostituiti tutti i serramenti e inseriti doppi vetri, zanzariere e tapparelle elettriche. All'interno sono poi stati ristrutturati i bagni e le tubazioni". 

Diversi gli attori che hanno curato il progetto: l'ingegnere Stefano Vantaggiato e l'architetto Ilaria Angioni dello studio Riadatto si sono occupati della ristrutturazione e della direzione dei lavori in collaborazione, per lo studio del colore, con Silvia Remondino e Monica Doniselli, oltre alla Società Cooperativa E.CO con Elisabetta Pagani e Ileana Cefalì. Lo studio del colore è stato effettuato per far vivere ad alunni e insegnanti uno spazio dinamico e gioviale, dando loro input e nuovi stimoli. Infine, nei prossimi mesi, ci sarà l'ultimazione dell’aula didattica all’aperto e la sistemazione del giardino.

"Si tratta di una scuola di altissima qualità e super sicura" racconta il sindaco Paolo Maggia. "Crediamo negli investimenti per i giovani, che sono gli adulti di domani e continueremo su questa linea perché la qualità è la priorità per noi". Il costo dell'intervento ammontava a circa 600mila euro: una cifra coperta dai fondi ottenuti dal Miur.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore