/ Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 21 settembre 2019, 13:01

Dal Nord Ovest - Lei chatta con gli amici, lui la picchia selvaggiamente: arrestato un 39enne

L'ultimo litigio ha provocato alla donna lividi su braccia e volto, oltre alla frattura del naso. I carabinieri gli hanno messo le manette ai polsi.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Lo hanno colto in flagrante e lo hanno arrestato con l'accusa di lesioni aggravate e continuate. E' finito in manette a Burolo, Andrea D. agricoltore di 39 anni, che i carabinieri hanno fermato dopo l'ennesimo episodio violento in cui picchiava la sua compagna. Era stata proprio la donna, logorata dai continui maltrattamenti subiti negli ultimi anni, a decidere, per la prima volta, di rivolgersi ai Carabinieri di Ivrea per denunciare la situazione ormai insostenibile. Una gelosia morbosa, scoppiata dopo 8 anni di convivenza.

A scatenare l'esplosione di violenza, nell'ultima occasione, l'abitudine della donna di chattare con altri uomini tramite il telefono cellulare. L'uomo le ha prima strappato il cellulare dalle mani, quindi l'ha afferrata per i capelli inveendo nei suoi confronti. Ma i litigi non si esaurivano a questo. Di recente avevano riguardato anche la gestione dei due figli minori: tanto da provocare alla donna, a causa delle botte, lividi sul volto e sulle braccia e la rottura del setto nasale.

Le urla della donna hanno fatto sì che i vicini chiamassero i carabinieri e la pattuglia di Strambino ha bloccato e arrestato l'uomo, sorpreso sulla porta di casa con la valigia, pronto alla fuga. La donna, invece, è stata accompagnata in ospedale per le cure del caso. Per l'uomo è stato emesso l’obbligo di dimora in un Comune diverso da quello dove vive la donna.

Dal nostro corrispondente a Torino - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore