/ CRONACA

CRONACA | 15 settembre 2019, 07:00

Dopo quattro mesi si sveglia dal coma il 46enne di Bioglio che aveva tentato di darsi fuoco

La notizia è confermata per voce dello stesso sindaco Stefano Ceffa a seguito della telefonata ricevuta dalla sorella.

Dopo quattro mesi si sveglia dal coma il 46enne di Bioglio che aveva tentato di darsi fuoco

Buone notizie arrivano dall'ospedale Cto di Torino. C. Z. di 46 anni di Bioglio è uscito dal coma in questi giorni. L'uomo si sarebbe già alzato dal letto d'ospedale. La conferma arriva anche dalle parole del sindaco Stefano Ceffa che proprio nella giornata di venerdì 13 settembre ha ricevuto una telefonata dalla sorella di C.Z. aggiornandolo sulla situazione del fratello, apparsa in netto miglioramento. 

Il 46enne, nella notte del 1° maggio, aveva tentato un gesto estremo dandosi fuoco con un liquido infiammabile, all'interno della sua abitazione in via Tenente Florio. Soccorso dal fratello che lo aveva avvolto in una coperta, C.Z. aveva riportato gravissime ustioni su oltre il 70% del corpo. Trasportato d'urgenza al Cto di Torino, in situazione critiche, l'uomo ha lottato tra la vita e la morte per molto tempo rimanendo in coma per oltre 120 giorni. La tragedia aveva scosso la madre di 77 anni a tal punto da non riprendersi dallo choc. In passato era riuscita a superare il dramma della perdita del marito deceduto in circostanze violente. Il 17 maggio si era lanciata dalla finestra di una casa di riposo di Viverone, dove era ospite, ponendo fine alla sua enorme sofferenza. Non si sa ancora se C.Z. sia già stato messo al corrente del decesso della madre. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore