/ POLITICA

POLITICA | 26 agosto 2019, 19:11

Crisi di Governo, Elena Chiorino (FdI): "Eventuale inciucio Pd-M5S sarebbe un disastro. Elezioni subito"

"Serve un Governo del Fare, non un patto scellerato buono solo a restare incollati alle poltrone".

Crisi di Governo, Elena Chiorino (FdI): "Eventuale inciucio Pd-M5S sarebbe un disastro. Elezioni subito"

Il punto di vista dell'esponente di Fratelli d'Italia e assessore regionale, Elena Chiorino. Riceviamo e pubblichiamo. "Il Piemonte e il Biellese hanno bisogno di un governo che sostenga la crescita e gli investimenti, che rilanci il lavoro e i cantieri, che faccia crescere il territorio, che rilanci l’economia, che investa nelle infrastrutture, che venga incontro ai lavoratori vittime delle crisi aziendali e che combatta la disoccupazione. Non certo di un governicchio frutto di un accordo al ribasso, stretto tra soggetti che si detestano con il solo fine di tirare a campare ed evitare a tutti i costi di sottoporsi al giudizio degli italiani, come l'inciucio che uscirebbe da un eventuale patto tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle». E’ molto preoccupata l’assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino, esponente biellese di Fratelli d’Italia, assistendo ai recenti sviluppi della crisi di governo. «Un accordo di governo fra chi fino a ieri non perdeva occasione di insultarsi sui giornali e sui social creerebbe soltanto un "porto delle nebbie", in cui sparirebbe ogni progetto di rilancio - spiega -. Ad esempio boccare nuovamente la Tav rappresenterebbe un disastro per il Piemonte e per l’Italia».Per Chiorino, «siamo di fronte a rischi gravissimi, alla prospettiva di un governo del "no", messo in piedi soltanto per evitare che gli elettori possano mandare a casa chi oggi è incollato a poltrone e stipendi. Al contrario serve un governo forte, coeso, espressione di una maggioranza di centrodestra solida e con le idee chiare, con un programma incisivo, coraggioso e sovranista. L'esatto opposto di quanto pare delinearsi in queste ore, ovvero un "pastrocchio" tra chi rimedia magre figure a ogni tornata elettorale ma che, nonostante tutto, vuole governare attraverso manovre di palazzo, magari con la benedizione europea delle Merkel o dei Macron di turno». «Per questo - conclude Chiorino - auspico, così come va dicendo con coerenza da settimane Giorgia Meloni - che il presidente Mattarella prenda atto della volontà degli italiani, sciolga le Camere e indica nuove elezioni, che per noi rappresentano l’unica strada seria e da percorrere»".

comunicato fdi f.f.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore