/ POLITICA

POLITICA | 24 agosto 2019, 15:28

Circa 70 persone agli Zumaglini per la visita guidata con il Coordinamento Biella Antifascista FOTO

Foto Studio Fighera

Foto Studio Fighera

È stata un successo la visita guidata ai giardini Zumaglini organizzata ieri sera dal Coordinamento Biella Antifascista: poco meno di 70 persone ha partecipato con interesse e curiosità alla narrazione dell'agronomo e paesaggista Andrea Polidori che ha fatto scoprire storia e botanica dei giardini.

"Un piccolo gioiello della storia urbanistica italiana che affonda le sue radici nell'Ottocento, i giardini con i loro imponenti alberi ad alto fusto ci ricordano l'importanza centrale del verde pubblico per la qualità della vita della città e dei suoi cittadini: fonte di ossigeno, luogo di incontro e socialità: altro che potare selvaggiamente le fronde, servirebbe semmai una buona ordinaria manutenzione che valorizzi i giardini e ne consenta una piena fruizione - spiegano gli organizzatori dell'evento - Ieri sera cittadine e cittadini di ogni età e provenienza si sono riappropriati di uno spazio pubblico vitale, mostrando ancora una volta ai mercanti della paura che le vite concrete sono già oltre la propaganda e il fare collettivo produce saperi e consapevolezza critica. I giardini Zumaglini sono un bene di tutte e tutti: non sarà uno sceriffo qualunque a portarceli via".

Comunicato stampa Coordinamento Biella Antifascista g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore