/ CRONACA

CRONACA | 23 agosto 2019, 16:21

Minacce al professore che fa esperimenti sui macachi: proiettile in una busta

Vassallo: "Noi come associazione vogliamo un dialogo costruttivo; la nostra filosofia è la non violenza".

Minacce al professore che fa esperimenti sui macachi: proiettile in una busta

"Il gesto non è in linea col nostro pensiero visto che noi siamo per la non violenza". A parlare è Valerio Vassallo di Meta Biella sulle minacce ricevute dal ricercatore Marco Tamietto. Nelle scorse ore il professore è finito nel mirino di qualche facinoroso che gli contesta di fare sperimentazione sui macachi. Ma questa volta il livello della tensione è salito, visto che all'indirizzo del ricercatore è arrivata una busta con all'interno un proiettile e una lettera di minacce, in cui si prospetterebbe anche la morte di Tamietto. "Non sei un ricercatore, sei un assassino", un passaggio della missiva.

Sull'episodio sta indagando la Digos, dopo che a dare l'allarme sono stati i colleghi dell'uomo destinatario della lettera, che hanno ritirato il plico al posto suo. "Noi vogliamo un dialogo costruttivo con Tamietto -commenta Vassallo-. Il gesto non è in linea con il nostro pensiero visto che siamo per la non violenza. Secondo me non è stato fatto da un nostro attivista ma a spedire potrebbe essere stato anche un suo stesso collega visto che non tutti i ricercatori condividono l'operato del professore". 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore