/ Food e Drink

Food e Drink | 22 agosto 2019, 07:20

Birrificio Ofelia a Bolle di Malto: "Gli unici Veneti in una terra storica di Birra e Birrifici come è il Biellese"

Birrificio Ofelia a Bolle di Malto: "Gli unici Veneti in una terra storica di Birra e Birrifici come è il Biellese"

Un nome evocativo, forte, che porta con sé una storia di integrità  senza compromessi. Lisa e Andrea, Veneti sulla quarantina, vengono da mondi diversi: lei ristoratrice e lui contabile. Hanno deciso di unire le loro vite e le loro professionalità in Ofelia, dal 2012 birrificio artigianale di Sovizzo, provincia di Vicenza.

“Produciamo birre senza compromessi: acqua, malto, luppolo, spezie e ingredienti naturali - spiega Lisa -. Le tecnologie moderne ci permettono di miscelare nei nostri prodotti elementi puri senza l’utilizzo di coadiuvanti. Proponiamo un’offerta varia, poco abitudinaria e sempre in rinnovamento come siamo noi. Nel nostro birrificio si può trovare la birra giusta per ogni momento della giornata: dalla reidratazione dopo un’attività stancante, al pasto leggero, alla cena gourmet”.

Birrificio Ofelia partecipa per la prima volta a Bolle di Malto e sarà l’unico birrificio Veneto invitato, orgoglio che traspare dalle parole della co-fondatrice:“Saremo gli unici Veneti in una terra storica di Birra e Birrifici come è il Biellese, portiamo con noi l’orgoglio di essere il primo birrificio artigianale della nostra regione ad aver ottenuto la 'Chiocciola' nella guida alle birre d’Italia 2019 di Slow Food (con cui parteciperemo anche a “Cheese" di Bra) e ci aspettiamo una buona affluenza a Biella, oltre che curiosità verso i nostri prodotti”.

Tre birre da provare all’imminente manifestazione?.“Sicuramente la Amithab - continua Lisa - , una English IPA a rifermentazione naturale in pompa o bottiglia, a seconda del contesto (A Bolle di Malto sarà in pompa, ndr), dal gusto deciso e dal fondo amarognolo. Ottima anche la Cancelliera, birra a bassa fermentazione, fresca, pulita e dissetante, realizzata con l’utilizzo di malti e luppoli tedeschi. Come terza consiglio la Piazza delle Erbe: birra profumata e rinfrescante, con malto d’orzo e di frumento. È realizzata con alcune spezie ed erbe aggiunte in infusione, erba luisa, buccia di arancia, cardamomo, anice stellato, coriandolo e camomilla".

Si percepisce chiaramente che gli ingredienti naturali siano fondamentali nella produzione del Birrificio Ofelia, Lisa conferma:“Decisamente sì, un ulteriore prova è la nostra Scarlet: Fruit Ale connotata dalla presenza della Corniola, bacca selvatica rara di difficile reperimento che porta a questa birra fresca ed invitante. Il tutto grazie a questo frutto dimenticato che cresce spontaneo nel nostro territorio, da riscoprire e valorizzare".

Per chiudere Lisa spiega anche come funziona l’azienda Birrificio Ofelia:“è nata con i nostri risparmi e oggi si sostiene da sola. In stabilimento abbiamo il punto di ristoro interno che impiega alcuni dipendenti e da cui proviene circa il 30% del fatturato. Copriamo le zone limitrofe rifornendo Pizzerie gourmet, Hamburgerie, Ristoranti, ma siamo presenti anche altrove, Lombardia, Emilia Romagna e anche qui vicino, al Fiore di Latte di Verbania, il mercato ci accoglie favorevolmente".

Piccola anticipazione in esclusiva da Lisa:"A Bolle di Malto lanceremo una nuova Birra, ma non voglio dire altro". Non resta quindi che conoscere questo birrificio senza compromessi, come il personaggio dell’Amleto di Shakespeare da cui prende il nome.

Informazione Pubblicitaria

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore