/ Basso Biellese

Basso Biellese | 20 agosto 2019, 07:40

Cavaglià: Le opposizioni potranno accedere alle bacheche comunali

L'amministrazione ha raggiunto un'intesa con le minoranze per l'esposizione di proposte, mozioni, interrogazioni. Il sindaco Mosé Brizi: "Studieremo insieme le modalità di pubblicazione".

Il sindaco Mosé Brizi in consiglio comunale - Foto di repertorio

Il sindaco Mosé Brizi in consiglio comunale - Foto di repertorio

Il Consiglio Comunale di Cavaglià del 13 agosto ha discusso un'interrogazione presentata dalla gruppo di minoranza "Uniti per Cavaglià", come spiega il sindaco  Mosé Brizi: "L'interrogazione riguardava le modalità della nomina del consiglio d'amministrazione della scuola materna avvenuta il 22 giugno, in quanto le precedenti nomine non scadevano tutte contemporaneamente. Dal 22 giugno, il CDA è formato da Manuela Dal Bon, Antonella Zottarelli e Guido Cabrio, e la commissione paritetica da Raffaella Marina e Augusta Bortolotto. In autunno, modificheremo lo statuto della scuola materna in modo da far cessare il CDA con la fine del mandato dell'amministrazione comunale.".

Nella seduta del 13 agosto maggioranza e opposizioni hanno  raggiunto un'intesa secondo cui i gruppi consiliari di minoranza potranno pubblicare proposte, mozioni, interrogazioni nelle bacheche comunali. "Abbiamo risposto positivamente alla mozione presentata da "Uniti per Cavaglià", - afferma Brizi -  che chiedeva la registrazione audio delle sedute consiliari, l'accesso alle bacheche ed al sito internet comunale. In merito a quest'ultima istanza, tutto è rimandato ad ottobre, quando la Provincia di Biella, ente gestore dei siti comunali, apporterà delle modifiche.".

A fronte di maggiori garanzie per le opposizioni, il gruppo di consigliare di maggioranza è diventato più ampio: "Nello scorso consiglio  del 23 luglio, - dichiara  il primo cittadino - gli assessori Monica Bertolini e Daniele Carrara si sono dimessi dalla carica di consigliere, permettendo ad Alessia Di Vita e Manuel Machieraldo di entrare in consiglio comunale.".

L'assemblea del 13 agosto ha inoltre deliberato lo scioglimento  anticipato della convezione con i Comuni di Dorzano e Carisio per l'esercizio associato del servizio di segreteria comunale: "Dopo che il segretario in convezione è andato in pensione il 1 agosto,  non  abbiamo trovato segretari comunali che potessero occuparsi dei tre comuni. - precisa il sindaco -  Abbiamo preso consensualmente questa decisione, a seguito della quale il nostro comune  è seguito da un segretario che lavora anche a Quincinetto e Tavagnasco.".

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore