/ EVENTI

EVENTI | 19 agosto 2019, 17:22

Suoni In Movimento riprende con il Percorso dei metalli

Domenica 25 agosto al Centro di documentazione sulla lavorazione del ferro di Netro il concerto del pianista Piero Cinosi

Piero Cinosi - Foto N.I.S.I.ArteMusica

Piero Cinosi - Foto N.I.S.I.ArteMusica

SUONI IN MOVIMENTO – Percorsi sonori nella rete museale biellese 2019

Riprende da NETRO (sede alla sua prima partecipazione al calendario dei concerti) la rassegna Suoni in movimento dopo una pausa di due settimane con il concerto che si svolgerà all’interno del suggestivo Centro Documentazione della Lavorazione del ferro nell’ambito del Percorso dei metalli e del Percorso giovani esecutori e giovani compositori.

Una giovanissima promessa del pianoforte Domenica 25 agosto sostituirà il vincitore assoluto di Amadeus Factory 2018 che a causa di problemi di salute non potrà tenere il concerto previsto. Si tratta dell’appena diciassettenne PIERO CINOSI studente nella classe del M.o Laura Richaud del Conservatorio di Torino e dell’Accademia di Musica di Pinerolo che eseguirà anche in prima assoluta il brano “Aria” del giovane compositore anch’egli allievo del Conservatorio di Torino, Daniele Di Virgilio, inserito nel Percorso Giovani compositori della rassegna.

Percorso dei metalli: il Ferro e l'Oro

Domenica 25 agosto

NETRO - CENTRO DI DOCUMENTAZIONE SULLA LAVORAZIONE DEL FERRO

Ore 16.00 Visita guidata

Percorso giovani

Ore 17.00 “La musica ti forgia”

Piero Cinosi pianoforte

Johann Sebastian Bach (1685-1750);  Partita n.1 BWV 825;  Praeludium – Allemande - Courante; Sarabande - Menuet I Menuet II - Gigue

Felix Mendelssohn – Bartholdy (1809-1847) Fantasia op. 28

Frédéric Chopin (1810-1849) Ballata op. 23

Daniele Di Virgilio (1990) “Aria” (2018)

Frédéric Chopin Scherzo n.2 op. 31

Alexandr Skrjabin (1871-1915) Fantasia op. 28

Ore 18.00 Incontro con l’Artista

Piero Cinosi, nato nel 2002 inizia all’età di sei anni inizia lo studio del violino. Nel febbraio 2012 intraprende lo studio del pianoforte con il M° Salvatore Di Pietro . Dall’ottobre 2013 prosegue gli studi con la Prof.ssa Laura Richaud, con cui ha conseguito con il massimo dei voti negli esami preaccademici, presso il Conservatorio di Torino nel quale attualmente frequenta il triennio accademico.Ha partecipato a diverse Master Class con maestri quali Alexandar Madzar, Irene Veneziano, Michele Marvulli, Roberto Prosseda, Maria Joao Pires, Enrico Pace. Ha partecipato, a luglio 2015, allo stage di perfezionamento “The Paris International Summer Sessions” presso l'Ecole Normale de Musique de Paris “Alfred Cortot” , frequentando le lezioni dei maestri Susan Shu-Chen Lin, Chin Chuan Chang, Marina Scalafiotti, Chi Wu, Laura Richaud, Nelson Delle-Vigne, Philippe Entremont. Ha conseguito primi premi in numerosi concorsi nazionali ed internazionale tra cui: nel 2012 Nuova Coppa Pianisti Osimo, Maria grazia Vivaldi 4^ed. città di Motalto Ligure, Andre Campra, 1° premio all’European Music Competition città di Moncalieri e nel 2019 ha conseguito il 1° premio assoluto al Concorso Musicale Nazionale “Premio Città di Calascibetta” XI Edizione e il primo premio nel XXXI Concorso Nazionale “ACQUI E TERZO MUSICA”; nel 2013 si aggiudica il primo premio al concorso per giovani musicisti di Serravalle Sesia e al Monterosa Kawai cat. duo, Valsesia Musica juniores 2013 e nel 2015 si aggiudica il primo premio al concorso Bach di Sestri Levante. Nel Dic.2017 ha vinto il primo premio “Concorso Musicale Internazionale Città di Alessandria” Cat.B. Per il sesto anno consecutivo ha partecipato alla rassegna “ Musica d'Estate”, organizzata dall'Accademia di Musica di Pinerolo, nell'ambito della quale nel 2013 inaugura la stagione concertistica. Nel 2015 si esibisce all’interno della rassegna pianistica Atelier Giovani nel Festival Mozartiano del Teatro Vittoria di Torino per conto dell’ Unione Musicale e chiamato ad esibirsi in concerto congresso internazionale TXRF2017 a Brescia. Nel 2018 è stato si è esibito nella rassegna il conservatorio per SANTA PELAGIA a Torino e nei Mercoledì del Conservatorio.

La sede. Importante fu nel biellese l’industria del ferro che dalla fine del Cinquecento venne impiantata a Netro.Lungo il torrente Ingagna, tra Netro e Mongrando, alla fine del Cinquecento vennero impiantate le prime unità produttive per la lavorazione del ferro. A Netro, dove tale attività ha avuto il maggiore sviluppo industriale, sono custodite le serie di attrezzi prodotti dalle Officine Rubino, accanto ai campionari che rimandano alle pratiche locali delle regioni cui erano destinati, e a macchinari, disegni e manuali tecnici che testimoniano l'evoluzione dei sistemi di lavorazione. Il centro collabora con la Fucina Morino di Mongrando La storia di Netro in esposizione. "Immagini di Netro - Da inizio secolo ai giorni nostri" è il titolo della mostra fotografica che sarà anche possibile visitare al centro di Documentazione sulla lavorazione del ferro.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno, il contributo e in collaborazione di: Rete Museale Biellese – Regione Piemonte – Fondazione CRT – Fondazione CRB – Comune di Viverone, Candelo,Muzzano – Studio Bertolo - Agorà Palace – ATL di Biella – SmcRecords – Serazio&Negro pianoforti – Grafica Santhiatese.

Info presso:

N.I.S.I.ArteMusica cell. 338/7294638 tel.0161/998105

www.suoniinmovimento.it

www.atl.biella.it

Facebook.com/suoniinmovimento

Facebook.com/retemusealebiellese

Facebook.com/biellaturismo

I concerti saranno ad ingresso gratuito e preceduti da una visita guidata a cura degli operatori delle sedi museali.

Conunicato Stampa N.I.S.I.ArteMusica- a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore