/ Biella

Biella | 15 agosto 2019, 19:48

Divieto di prostituzione, bivacco e accattonaggio: Pronta la bozza del nuovo regolamento di Polizia Locale

moscarola

Il vicesindaco Giacomo Moscarola

Ordine, disciplina e decoro. Sono queste le parole d'ordine su cui si basa il nuovo regolamento di Polizia Locale del comune di Biella, la cui bozza è stata redatta e conclusa dal vicesindaco Giacomo Moscarola per essere presentata al primo consiglio comunale di settembre. 

Tra i primi divieti previsti c'è quello di bivaccare, dormire o sdraiarsi negli spazi dei Giardini Zumaglini, perché "devono tornare a essere fruibili dalle famiglie e dalle persone perbene" sostiene il vice del primo cittadino. La bozza del regolamento prevede poi il divieto di utilizzare le fontane pubbliche per igiene personale e di consumare alcol al di fuori dei locali adibiti. 

Se il regolamento verrà approvato, dopo essere stato revisionato da Prefettura e carabinieri, su tutto il territorio comunale sarà anche vietata la prostituzione. Inoltre, in particolar modo fuori dai supermercati, sarà vietata qualsiasi forma di accattonaggio. "Se ci saranno delle aree dismesse utilizzate per bivaccare o stazionare, i proprietari dovranno occuparsi della chiusura. Se, previo avviso, l'ordinanza non verrà rispettata, sarà elevata una sanzione" spiega Moscarola. 

Il regolamento prevede anche l'applicazione del daspo urbano, se necessario, nelle aree verdi della città, nei centri commerciali, nelle zone maggiormente frequentate, nei parcheggi e vicino alle case di riposo, alle scuole e agli altri edifici adibiti al pubblico. 

"Vogliamo ristabilire ordine, disciplina e decoro in città. Per questo abbiamo previsto anche, ad esempio, che le biciclette parcheggiate di fronte alla Stazione al di fuori degli appositi spazi siano rimosse nel giro di tre giorni dagli opportuni avvisi. Tra i punti della bozza anche l'obbligo da parte dei proprietari di potare siepi e alberi lungo le strade. La sicurezza stradale e la disciplina sono per noi fondamentali e, nonostante la carenza di personale, il lavoro degli agenti della Polizia Locale è stato encomiabile anche sotto questo aspetto: dal nostro insediamento ad oggi sono stati elevati 150 verbali per parcheggi abusivi tra disabili, scarico merci e autobus". E non solo: il loro impegno si estende anche nei più fitti controlli ai Giardini e nelle zone segnalate dai cittadini.

"L'ultimo regolamento - conclude - è datato 1934. Spero che questo venga approvato già a settembre e che sia duraturo nel tempo: porteremo avanti tutti gli accorgimenti necessari affinché venga effettuato un buon lavoro".

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore