/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 14 agosto 2019, 10:53

Prima edizione da applausi per Ailoche Summer Beach Festival

ailoche summer beach

Si sono concluse le tre giornate di “Ailoche Summer Beach Festival”, con risultati inaspettati, semplici e fuori dalla consuetudine. La pro loco di Ailoche ha potuto sorridere di fronte ad ogni evento progettato e ben strutturato a partire da sabato 10 agosto, quando una carovana di modelli 4x4 ha saputo affrontare lo sterrato forestale della “Sparavera”, anche se il tempo non ha favorito lo spettacolo in Alpe, soprattutto per i grandangoli delle macchine fotografiche, causa nebbie montane. Un divertimento assicurato per tutti: motori che ruggivano ad ogni ostacolo e tensioni trasformate in sorriso per tutti i partecipanti.

Al rientro lo staff della pro loco ha superato se stesso con il banchetto “Off Road”, mentre la discussione tra i naviganti si concentrava sul fascino di quei percorsi all’interno dei magnifici boschi della Valsessera e sulla conquista dell’Alpe Noveis. A seguire il padiglione del teatro posizionato in località la valle ha dato vita alla prima edizione di Furore, un gioco canoro per tutte le ugole iscritte alla “competizione amatoriale” in perfetto stile karaokese; 2 ore di spettacolo, sempre accompagnato da un banchetto estivo garantito al 100% dalla nuova pro loco di Ailoche.

Lo spettacolo ha visto sfidarsi due squadre capitanate da Andrea Baragiotta e l’altra da Lucia Maltese: dopo innumerevoli sfide e contro sfide tutte sorrette da un gruppo a dir poco magnifico e decisamente valevole nel comprendere il tipo di serata, la squadra dei “forestieri” di capitan Baragiotta ha conquistato il primo titolo di Furore 2019.

Altra giornata indimenticabile, grazie alla versione LUI&Lei 2019 del torneo valsesserino: un beach volley svolto nella Beach Arena di Ailoche, modificata a regola d’arte per la manifestazione, che storicamente si svolgeva nella frazione di Uccelli. 8 le squadre partecipanti: Fetta di Salame con Jasmine e Simone, Solo per Pranzo con Marco e Stefania, Dalla A alla Z con Andrea e Alice, i Kapazzi con Riccardo e Irene, Pane e Salame con Edoardo e Eleonora, Akuna Matata con Davide e Alessia, Gli Sprizzini con Paolo e Luana ed infine Gli alzatori di Gomito con Luca e Margherita. Alle 10 del mattino le squadre erano già in campo intrepide nel giocare ed osservare tecniche e debolezze di ogni avversario; i gironi conclusi nella mattina hanno saputo lasciar spazio al tipico pranzo del torneo con effetto obesità garantito: Sangria del Gerry, Tomini della Eli, Insalatona di Farro di Nonna Lella, Grigliata di Fabry e Macedonia di Frutta. “Rincominciare il pomeriggio è stato veramente tragico” commenta Francesco Mora, l’arbitro ufficiale del torneo. Ma Le direttive erano quelle e nonostante un breve acquazzone le sfide si sono concluse decretando i “Solo per pranzo “campioni dell’edizione 2019, in seconda posizione un ottimo duo “Dalla A alla Z” papà e figlia, in terza posizione Gli Sprizzini ed infine in quarta i Kapazzi. Complimenti a tutto lo staff del torneo LUI&Lei “: Filippo, Elisabetta, Gerardo, Fiorella, Fabrizio e Francesco in stretta collaborazione con l’organico della pro loco. Un sentito ringraziamento agli sponsor dell’evento: Gruppo Ebano, Zampando, Peraldi Ortofrutta, Opel Alliata.

In serata tutti in attesa e trepidazione per la “Vie En Rose”, uno festa italo-francese capace di racchiudere sulla terrazza ailochese più di 60 persone, tutte sempre in agguato nello scoprire cosa si celasse nel menù decisamente in stile provenzale ma soprattutto dietro i veli delle ballerine di burlesque. Ebbene dopo un menù contraddistinto da magnifiche prelibatezze e con i conviviali rimasti al buio, le 4 ballerine misteriose hanno accarezzato i pali del palcoscenico sotto gli sguardi attoniti dei partecipanti, soprattutto quelli maschili, dove l’esuberanza ha dato stimolo all’immaginario. 

Urla di stupore e sguardi ammiccanti si incrociavano come lame nei cuori trafitti di tutti i maschietti. Uno spettacolo hot dall’aspetto amatoriale e ben organizzato da Clarissa, coordinatrice dello stacchetto. La serata si è conclusa con lo spettacolo della flambata. “Si ringraziano tutti i partecipanti e tutto lo staff ailochese – spiegano - Elda con i polsi rotti ma perfetto direttore orchestrale in cucina, Michela (Micky), Michela (Giky), Marina, Ivana, Lucia e Claudia."

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore