/ CRONACA

CRONACA | 12 agosto 2019, 12:10

Incendio di Gaglianico, sulla qualità dell'aria l'Arpa Piemonte dichiara: “Ad ora non ci sono dati preoccupanti” VIDEO

arpa piemonte

Foto e intervista video di F. Feraboli

Si continua ad operare all'interno della ditta Bergadano di Gaglianico, colpita questa mattina da un incendio di vaste proporzioni. L'impresa si occupa di recupero di rifiuti non pericolosi, quali carta e plastica, andati completamente in fumo. Sul posto, oltre ai Carabinieri, squadre dei vigili del fuoco e i volontari del coordinamento di protezioni civile, erano presenti anche i tecnici dell'Arpa Piemonte che, in queste ore, stanno monitorando l'aria in direzione dei paesi attigui per verificare eventuali aree interessate dalla ricaduta dei fumi, sulla base delle condizioni meteorologiche. Sono stati effettuati monitoraggi nei comuni di Gaglianico, Sandigliano, Ponderano e Mongrando.

Il monitoraggio è condotto con l'utilizzo di strumentazione da campo per la ricerca di possibili parametri della combustione come monossido di carbonio, acido cloridrico, composti organici volatili. “Rispetto ai parametri tipici non abbiamo rilevato dati preoccupanti – dichiara il dirigente Arpa Guido Barberi – Siamo al di sotto dei livelli di attenzione”. Inoltre, come pubblicato sul sito Arpa Piemonte, il monitoraggio, per ora, non ha evidenziato la presenza nell’aria di inquinanti in concentrazioni superiori ai limiti di rilevabilità strumentale nei luoghi abitati e ha rilevato inquinanti nella zona più prossima alla ditta interessata dall'incendio (zona in cui è vietato l'accesso se non a chi si occupa dello spegnimento dell'incendio), ma senza concentrazioni rilevanti e comunque al di sotto dei limiti.

I monitoraggi continuano sia con la strumentazione portatile, per avere degli esiti in breve tempo, sia con campionatori per specifiche analisi di laboratorio. Per eventuali aggiornamenti sui dati occorrerà attendere stasera o la giornata di domani.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore