/ CRONACA

CRONACA | 12 agosto 2019, 17:05

Domato l'incendio a Gaglianico, l'amministrazione annuncia: “L'allarme è finalmente rientrato”

Anche a Ponderano arrivano conferme dall'amministrazione Locca per voce dell'assessore Conti: "Non per inquinamento ma questione di buonsenso, viste le ceneri cadute, lavate gli ortaggi".

incendio gaglianico

“L'allarme è finalmente rientrato e tutto è tornato alla normalità. La viabilità sulla strada Trossi è stata ripristinata e le attività commerciali possono ripartire. Grazie a tutti coloro che si sono attivati in queste ore per domare le fiamme”. Può tirare un sospiro di sollievo il vice sindaco di Gaglianico, Mario De Nile, dopo il violento incendio scoppiato questa mattina, intorno alle 4.40, all'interno della ditta Bergadano (leggi qui).

Le operazioni di spegnimento sono state lunghe e particolarmente impegnative per le molte squadre giunte sul posto ma “alle 16.30 si può dichiarare – afferma De Nile – che il rogo è stato spento all'esterno. Ci sono, tuttavia, ancora alcuni focolai all'interno della struttura ma sono in atto le verifiche del caso per estinguerli. Per fortuna non ci sono stati danni alla aziende confinanti e, come dichiarato dall'Arpa Piemonte, non si è evidenziata in queste ore la presenza nell'aria di sostanze inquinanti in concentrazioni superiori ai limiti di rilevabilità strumentale”. I campionamenti proseguiranno nel corso del pomeriggio e domani si avranno i primi esiti di laboratorio. Inoltre, è stato posizionato uno strumento in prossimità dell'incendio per il rilievo delle diossine con campionamento continuo fino alla mattinata di domani.

Per la conta dei danni non c'è ancora un dato preciso, come spiega De Nile: “L'esatta entità si conoscerà nei prossimi giorni, così come le cause che hanno portato allo scoppio dell'incendio”. A seguire il tutto anche il primo cittadino Paolo Maggia, in ferie come molti biellesi: “Anche se lontano da Gaglianico non ho mai perso d'occhio la situazione restando in contatto al telefono. Tutti, dal vice sindaco agli uffici comunali, hanno gestito al meglio questa circostanza d'emergenza. Cerchiamo ora di capire quali siano state le cause per far sì che simili incidenti non accadano mai più. La salute dei cittadini è al primo posto”.

Rassicurazioni anche da parte dell'amministrazione comunale di Ponderano. L'assessore all'Ambiente Ezio Conti conferma il rientro dell'allarme. "Stiamo passando con il mezzo della protezione civile per avvisare con il microfono i cittadini. Ho parlato con i tecnici dell'Arpa Piemonte e il loro consiglio, per qualche giorno viste le ceneri cadute stamattina, è di lavare accuratamente ortaggi e frutta. Non per inquinamento ma solo questione di buonsenso e di prudenza. Intanto gli addetti dell'Arpa continueranno a svolgere, nei prossimi giorni, accertamenti più approfonditi".

g. c. /f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore