/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 07 agosto 2019, 19:21

Cosrab, Alessandro Pizzi rimanda le dimissioni dal Cda

Il vice presidente: "Per spirito istituzionale ho rinviato la mia decisione al 30 settembre: entro tale data i sindaci devono mettersi d'accordo e nominare un nuovo consiglio di amministrazione"

Il vice presidente Cosrab Alessandro Pizzi - Foto di repertorio

Il vice presidente Cosrab Alessandro Pizzi - Foto di repertorio

Le dimissioni dal Cda di Cosrab, che il vice presidente Alessandro Pizzi aveva "congelato" per 5 giorni nelle ore successive all'assemblea dei consorziati del 26 luglio, rimarranno in fresco per un altro mese e mezzo.

Lo annuncia a Newsbiella lo stesso Pizzi: "A seguito della conferenza stampa in cui comunicavo le mie dimissioni, mi hanno chiamato numerosi sindaci, persone che mi hanno votato come membro del Cda, pregandomi di non lasciare per evitare il rischio di una paralisi dell'attività del consorzio, e per non disperdere il lavoro fatto in questi anni. Gli stessi dipendenti del consorzio mi hanno chiesto di pazientare, e, pur essendo nel pieno diritto di dimettermi, gli ho rassicurati che rimandavo la mia decisione al 30 settembre per responsabilità istituzionale di cura dell'ente." .

La data del 30 settembre rappresenta un ultimatum: "Le mie dimissioni non sono ritirate e non saranno ulteriormente prorogate. - sottolinea Pizzi - Spero che i sindaci abbiano capito la lezione e che, entro tale data, nominino il nuovo Cda: è giusto che la politica si assuma la responsabilità di aver scelto un organo amministrativo composto da politici e non da esperti. In caso contrario, io non sarò responsabile di nulla, e resterò a disposizione dall'esterno, anche dei nuovi consiglieri di amministrazione, per eventuali consigli, e sulle strategie future dell'ente o su quello già in atto, allo scopo di continuare a condividere gli obiettivi del Cosrab.".

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore