/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 06 agosto 2019, 14:30

Turismo in montagna. Uncem: “Dalla parte dei sindaci. Sicurezza prima di tutto”

Uncem: “Grazie anche i volontari. Ci impegneremo a limitare pericoli e rischi sulle strade in quota e sui sentieri. Per un turismo outdoor sostenibile che fa grandi i territori alpini e appenninici”

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Riceviamo e pubblichiamo:

“In questi giorni e nelle prossime settimane, l'accesso a strade militari e a percorsi in quota - più o meno tracciati e ampi - sarà sempre più forte. La montagna attrae, conquista, vede crescere numeri di accessi, arrivi, presenze. Ma tutto deve svolgersi nella massima sicurezza per tutti gli utenti e turisti, in particolare chi va a piedi e in bici. Uncem ringrazia i moltissimi volontari del Soccorso Alpino e Speleologico, (purtroppo) molto impegnati nelle ultime ore, in incidenti anche gravi.

Una buona ed efficace regolazione degli accessi, anche con le opportune limitazioni per i mezzi a motore, è necessaria. Bene hanno fatto i Sindaci che, in particolare insieme con i colleghi all'interno delle Unioni montane, hanno messo limiti e hanno dato regole, con delibere e altri strumenti impositivi.

Evitare che succedano incidenti - con conseguenti grandi responsabilità per i primi cittadini e per gli Amministratori locali sui loro territori di competenza - è decisivo.

Uncem è dalla loro parte e si impegnerà per evitare contrapposizioni, incomprensioni, ma altresì pericoli e rischi sulle strade in quota e sui sentieri che tanti volontari - in primis del Club Alpino italiano e di altre preziose Associazioni di volontariato - hanno a cuore con una continua e fondamentale manutenzione. A vantaggio dell'ambiente e di un turismo outdoor sostenibile che fa grandi i territori alpini e appenninici”.

Uncem Piemonte

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore