/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 01 agosto 2019, 07:00

Emilio Vaglio: "Frana di via Ogliaro, bando da rifare. Tra tre mesi brindiamo al terzo anno"

"Mi ha colpito la 'signorilità ed il garbo' con i quali la nuova Amministrazione Corradino ha affrontato il problema. Fra tutte le altre eredità che ha ricevuto dai predecessori deve occuparsi anche dal punto di vista legale/amministrativo di un’opera che avrebbe potuto 'inaugurare' nei primi cento giorni".

Emilio Vaglio

Emilio Vaglio

Riceviamo e pubblichiamo. "Da qualche giorno alcuni media locali pubblicano articoli che trattano l’ormai vetusto argomento FRANA DI VIA OGLIARO, una frana che risale al Novembre 2016, fra 3 mesi potremo brindare nuovamente per il compimento del triennio, un triennio durante il  quale personalmente ho scritto e riscritto, nel quale altre persone hanno formulato lettere e che purtroppo ha visto  qualche malcapitato, vittima  suo malgrado,  di incidenti stradali  con   ingenti danni, per fortuna, soltanto alla carrozzeria. Anche sul fronte segnaletica carente,  non sono stato silente ed ho provveduto ad inoltrare esposto scritto, regolarmente protocollato, all’allora Sindaco Cavicchioli. Esposto che, considerato l’imbarazzante silenzio dell’amministrazione Comunale,  ho provveduto a ripetere ufficialmente a Sua Eccellenza il sig. Prefetto, che, contrariamente al Sindaco, mi ha regolarmente risposto comunicandomi di aver interessato il Comune su quanto da me segnalato.

La frana  è stata addirittura, fra gli altri argomenti, oggetto di una petizione che ho promosso e protocollato  e che è stata sottoscritta da oltre 170  quartieristi di Biella Vaglio. Nel Gennaio 2019  l’allora Amministrazione Cavicchioli  si è improvvisamente ricordata della Frana e per bocca dell’allora Assessore ai lavori pubblici Leone ha comunicato alla stampa che le opere sarebbero iniziate quanto prima, che gli uffici stavano alacremente lavorando al progetto esecutivo, che dopo più di 2 anni per l’ottenimento dei permessi finalmente l’intervento avrebbe potuto iniziare, l’importo del progetto esecutivo, ipotizzando addirittura l’inizio dei lavori per la primavera avanzata e tanti altri messaggi, tutti positivi, che in modo sibillino, intendevano smorzare le critiche mie e di altri che nel corso del tempo ci eravamo permessi di avanzare.

Ebbene la primavera è terminata, l’amministrazione Cavicchioli è stata finalmente e sonoramente bocciata e in questi giorni i cittadini Biellesi leggono dai media locali che 'LA PROCEDURA DI VIA OGLIARO E’ TUTTA SBAGLIATA, che IL BANDO E’ DA RIFARE, per VIA OGLIARO SERVE UN NUOVO BANDO e NON BASTA UNA SEMPLICE CORREZIONE …' Personalmente non mi sono limitato ai titoli ma ho, come sempre, cercato di approfondire, e francamente mi ha colpito la 'signorilità ed il garbo' con i quali la nuova Amministrazione Corradino ha affrontato il problema. Fra tutte le altre eredità che ha ricevuto dai predecessori deve, suo malgrado,  occuparsi anche dal punto di vista legale/amministrativo di un’opera che avrebbe potuto “inaugurare” nei primi cento giorni  invitando l’ex primo cittadino. Personalmente basito dalla notizia e colpito dall’assordante silenzio dell’allora Assessore Leone mi sono divertito a rileggere la mia copiosa raccolta di notizie sulla FRANA DI VIA OGLIARO. Tanto  dovevo ai cittadini  Biellesi"

Emilio Vaglio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore