/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 29 luglio 2019, 07:00

Dacia Maraini, Piercarlo Grimaldi e Simona Sparaco a Biella per "Padre e Figlio"

Dall'alto Simona Sparaco, Dacia Maraini e Piercarlo Grimaldi

Dall'alto Simona Sparaco, Dacia Maraini e Piercarlo Grimaldi

La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, in occasione della mostra “Padre e Figlio. Ettore Pistoletto Olivero e Michelangelo Pistoletto”, promuove un calendario di incontri e iniziative di approfondimento sui temi proposti dall’esposizione che prevede interventi di personalità del mondo della cultura e dell'impresa, ma anche laboratori didattici per le scuole e una rassegna cinematografica in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema.

Tra settembre e ottobre sono previsti quattro appuntamenti serali aperti al pubblico a ingresso gratuito presso Palazzo Gromo Losa a Biella, una delle tre sedi espositive dove è possibile visitare la mostra, i quali sono accomunati dalla presenza di importanti personalità legate alla letteratura e alla cultura. Venerdì 13 settembre 2019 alle ore 21.00 si terrà il primo incontro intitolato “Attraverso la cruna dell'ago. Il racconto del filo tra impresa, antropologia e arte contemporanea”.

Con la moderazione della direttrice del Festival della Mente di Sarzana Benedetta Marietti e l’introduzione di Franco Ferraris, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, l’appuntamento vedrà ospite Piercarlo Grimaldi noto antropologo e accademico, già rettore e ora professore presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche a Pollenzo (Bra), il quale interverrà per discutere del profondo legame tra cultura e arte della lana. Altri interventi di rilievo sul tema del rapporto tra arte, imprenditoria e committenza, che viene anche ripreso dalla mostra, saranno tenuti da Carlo Piacenza, presidente dell’Unione Industriale Biellese, Paolo Naldini, direttore di Cittadellarte, e Alberto Fiz, curatore della mostra. L'incontro si inserisce nell'ambito della candidatura di Biella come città creativa Unesco per la maestria e la creatività in campo tessile. Un percorso molto articolato che ha portato la città laniera, espressione della candidatura dell'intero Piemonte, a superare il primo step di valutazione e a ricevere l'approvazione del dossier da parte della Commissione italiana Unesco.

Giovedì 19 settembre 2019 alle ore 21.00 seguirà la presentazione di “Nel silenzio delle nostre parole” (DeA Planeta, 2019) il nuovo libro di Simona Sparaco. Il romanzo si ispira alla tragedia della Grenfell Tower a Londra nel 2017 per parlare della difficile relazione tra genitori e figli dal punto di vista dei giovani abitanti del palazzo. Uno dei punti focali della sua narrazione e dei suoi romanzi, è proprio la famiglia, in particolar modo le varie sfaccettature dei rapporti familiari. Simona Sparaco, già finalista per il Premio Strega 2013 con Nessuno sa di noi, incontrerà il pubblico a Palazzo Gromo Losa in dialogo con la scrittrice Roberta Invernizzi.

All’interno degli appuntamenti previsti per approfondire i temi della mostra mercoledì 9 ottobre 2019 alle ore 21.00 l’Associazione Dimore Storiche Italiane presenterà a Palazzo Gromo Losa l’incontro “Occuparsi di una dimora storica: due generazioni a confronto”, introdotto dalla Delegazione FAI di Biella con interventi di Alessandra Castelbarco Visconti e Sandor Gosztonyi. Domenica 13 ottobre 2019 alle ore 18.00 si terrà l’ultimo di questi incontri in cui Palazzo Gromo Losa accoglierà Dacia Maraini, la grande scrittrice, poetessa e saggista italiana, e lo scrittore Eugenio Murrali con un incontro aperto al pubblico, dove presenteranno il loro nuovo romanzo “Onda Marina e il drago Spento” (Giulio Perrone Editore, 2019) nell’ambito del Festival Fuoriluogo. Gli incontri si inseriscono nell’ambito dell’ampio calendario culturale che correda la mostra Padre e Figlio. Ettore Pistoletto Olivero e Michelangelo Pistoletto, curata da Alberto Fiz e realizzata da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto e Fondazione Zegna.

Il percorso espositivo coinvolge tre sedi del territorio biellese - Palazzo Gromo Losa e Cittadellarte – Fondazione Pistoletto a Biella e Casa Zegna a Trivero – e pone in dialogo la produzione artistica di Michelangelo Pistoletto con quella del padre Ettore Pistoletto Olivero, alla riscoperta di un incontro tra generazioni in cui è possibile “lasciare un’eredità ai padri” (Michelangelo Pistoletto).

Tutti gli appuntamenti:

• Venerdì 13 settembre, h 21.00 – Palazzo Gromo Losa, Biella Attraverso la cruna dell'ago. Il racconto del filo tra impresa, antropologia e arte contemporanea Intervengono: Piercarlo Grimaldi, Carlo Piacenza, Paolo Naldini, Alberto Fiz Saluti Istituzionali: Franco Ferraris Modera: Benedetta Marietti

• Giovedì 19 settembre, h 21.00 – Palazzo Gromo Losa, Biella Simona Sparaco presenta il libro “Nel silenzio delle nostre parole” (DeA Planeta, 2019) In dialogo con Roberta Invernizzi

• Mercoledì 9 ottobre, h 21.00 – Palazzo Gromo Losa, Biella Occuparsi di una dimora storica: Due generazioni a confronto Associazione Dimore Storiche Italiane Introduce: Delegazione FAI di Biella Intervengono: Alessandra Castelbarco Visconti e Sandor Gosztonyi

• Domenica 13 ottobre, h 18.00 – Palazzo Gromo Losa, Biella Dacia Mariani e Eugenio Murrali presentano il libro “Onda Marina e il drago Spento” (Giulio Perrone Editore, 2019) Nell’ambito del Festival Fuoriluogo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore