/ EVENTI

EVENTI | 25 luglio 2019, 08:30

Suoni in Movimento prosegue sulle montagne biellesi con “Callas ieri e oggi”

Domenica 28 luglio al Santuario di San Giovanni d’Andorno il duo De Vita-Bonuccelli eseguirà arie liriche del repertorio del leggendario soprano

Mirella Di Vita - Foto di N.I.S.I.ArteMusica

Mirella Di Vita - Foto di N.I.S.I.ArteMusica

SUONI IN MOVIMENTO - Percorsi sonori della rete museale biellese 2019

PERCORSO dei Musei delle Montagne biellesei

La rassegna prosegue sulle montagne biellesi Domenica 28 luglio presso il Santuario di San Giovanni d’Andorno, unico e suggestivo santuario dedicato a San Giovanni in Italia di cui custodisce la rinascimentale statua lignea, tappa del Grande Traversata delle Alpi e collegato da una strada molto panoramica al Santuario di Oropa. In concomitanza con la mostra dedicata a Maria Callas, il duo De Vita-Bonuccelli eseguirà arie liriche che fecero parte del repertorio del leggendario soprano.

PERCORSO DEI MUSEI DELLE MONTAGNE BIELLESI

Domenica 28 luglio

CAMPIGLIA CERVO - SANTUARIO DI SAN GIOVANNI D'ANDORNO

Ore 16.00 Visita guidata

Ore 17.00 “Callas ieri e oggi” in occasione della mostra su Maria Callas allestita presso il Santuario dal 18 al 28 luglio

Mirella Di Vita soprano

Dario Bonuccelli pianoforte

Ore 18.00 Incontro con l’artista

Gioacchino Rossini (1792-868);  “Non si dà follia maggiore” da Il Turco in Italia; “Una voce poco fa” da Il Barbiere di Siviglia

Henri Herz (1803-1888) - Variazioni brillanti sulla Cenerentola di Rossini Op. 60

Vincenzo Bellini (1801-1835); “Casta diva” da Norma; “Ah, non credea mirarti” da La sonnambula

Sidney Smith (1839-1889) Fantasia brillante su Anna Bolena di Donizetti Op. 151

Gaetano Donizetti (1797-1848) “Tranquillo ei posa... Com'è bello, quale incanto” da Lucrezia Borgia

Giuseppe Verdi (1813-1901) “Addio del passato” da La Traviata

Franz Liszt (1811-1886) Parafrasi sul Miserere del Trovatore di Verdi S 433

Giacomo Puccini (1858-1924);  “Vissi d'arte” da Tosca; “O mio babbino caro” da Gianni Schicchi

Mirella Di Vita, laureata con lode in Lingue Straniere presso l'Università degli Studi di Pisa e diplomata brillantemente in Canto preso ISSM “Luigi Boccherini” di Lucca sotto la guida del M° Giovanni Dagnino, ha seguito i corsi di perfezionamento di Raina Kabaivanska, Gabriella Ravazzi, BrunaBaglioni, Micaela Carosi, conseguendo successivamente il Diploma Accademico di II livello in Canto Lirico col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “Niccolò Paganini” di Genova sotto la guida del M° Gloria Scalchi. Ha debuttato come protagonista in opere quali L'Elisir d'amore, Il barbiere di Siviglia, Don Giovanni, Le Nozze di Figaro, I quattro Rusteghi, La finta semplice, Rigoletto, La Vedova allegra, Don Pasquale, Il Flauto Magico, Il campanello, Dido and Aeneas, Carmen, Pagliacci, La Boheme, presso Fondazioni e Festival lirici (Teatro Dal Verme di Milano, Teatro Carlo Felice di Genova, La Biennale di Venezia, Teatro Verdi di Pisa, Teatro Comunale Pavarotti di Modena, Teatro del Giglio di Lucca, Festival Puccini di Torre del Lago, Opera de Chambre de Geneve, Theatre National de Rabat in Marocco, Saaremaa Opera Festival in Estonia), lavorando con direttori quali Johannes Wildner, Giuliano Carella, Christopher Franklin, Mario Ancillotti, Matteo Beltrami e registi come Simona Marchini, Aldo Tarabella, Ugo Gregoretti, Rolando Panerai, Filippo Crivelli, Jean Marc Biskup, Renato Bonajuto Svolge un'intensa attività concertistica che l'ha portata ad esibirsi sia in Italia che all'estero e con la pianista Antonella Bellettini ha inciso un cd di liriche per canto e piano di E. Korngold e M. Castelnuovo Tedesco su testi shakespeariani. Nella stagione 2017/18 Mirella Di Vita ha debuttato nel monologo lirico “Ozidanie” (L'attesa) di Mikael Tariverdiev, in prima rappresentazione assoluta per l'Italia, presso il Teatro Chiabrera di Savona e il Teatro Carlo Felice di Genova, mentre nella stagione in corso ha tenuto un recital pucciniano presso il Teatro del Giglio di Lucca e ha cantato Gilda nel “Rigoletto” nella stagione operistica della Dai - Ichi Hall di Tokyo. E' docente di Lingua Inglese presso il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria e docente di Canto Lirico presso il Liceo Musicale “Augusto Passaglia” di Lucca.

Dario Bonuccelli si forma con Luciano Lanfranchi. Si diploma in pianoforte nel 2004, presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, col massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Si perfeziona con Franco Scala, Andrea Lucchesini e Pietro De Maria (diploma triennale alla Scuola di Musica di Fiesole) e nel 2011 si laurea al biennio specialistico ad indirizzo concertistico al Conservatorio Paganini con Marco Vincenzi con la votazione di 110, lode e menzione speciale. E’ diplomato anche in composizione e molti suoi lavori sono stati eseguiti in pubblico. Ha tenuto centinaia di concerti, come solista, solista con orchestra e in varie formazioni da camera, in 14 Paesi europei e Giappone, suonando in sale prestigiose (come il Teatro Bibiena di Mantova, la Wigmore Hall di Londra, il Palazzo Reale di Stoccolma, il Teatro Caio Melisso per il Festival di Spoleto, il Teatro Comunale di Firenze per il Maggio Musicale, il Kashihara Theatre di Osaka, la Sala Verdi e l’Università Bocconi a Milano, la Stadthalle di Bayreuth nell’ambito del Festival Wagner, il Cabaret Voltaire a Zurigo, la Sala del trono di Villa d’Este a Tivoli…). Il suo repertorio spazia dal Barocco al Contemporaneo, con particolare attenzione al periodo del primo Romanticismo. Il suo debutto discografico avviene nel 2013 per Dynamic, con l’integrale pianistica di Richard Wagner, cui seguono altri progetti con Tactus, Stradivarius e ancora con Dynamic.  Dario Bonuccelli contemporaneamente agli studi musicali ha seguito il corso di Laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Genova, laureandosi nel 2007 con 110 e lode, con la tesi Favole musicali: La Fontaine e la Mélodie Française . E’ docente di pianoforte principale al Conservatorio Vivaldi di Alessandria ed è collaboratore pianistico al Conservatorio Paganini di Genova.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno, il contributo e in collaborazione di: Rete Museale Biellese – Regione Piemonte – Fondazione CRT – Fondazione CRB – Comune di Viverone, Candelo, Muzzano – Studio Bertolo - Agorà Palace – ATL di Biella – SmcRecords – Serazio&Negro pianoforti – Grafica Santhiatese.

Info presso:

N.I.S.I.ArteMusica cell. 338/7294638; tel.0161/998105

www.suoniinmovimento.it

www.atl.biella.it

Facebook.com/suoniinmovimento

Facebook.com/retemusealebiellese

Facebook.com/biellaturismo

Il concerto è ad ingresso gratuito e preceduto da una visita guidata a cura degli operatori delle sedi museali.

Conunicato Stampa N.I.S.I.ArteMusica- a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore