/ CRONACA

CRONACA | 18 luglio 2019, 09:21

Omicidio di Pralungo, ergastolo per il 37enne Lorenzo Osella

osella arresto

L'arresto di Lorenzo Osella dopo la confessione del 18 ottobre 2018

Condannato all’ergastolo. Questa la sentenza del giudice Arianna Pisano nei confronti di Lorenzo Osella, il 37enne di Pralungo accusato di aver ucciso il 90enne vicino di casa Dino Baglione. Il cadavere del pensionato era stato rinvenuto il 6 ottobre da Vigili del fuoco e Polizia, allertati dal vicesindaco Ilario Stefani che, come altri compaesani, si era accorto dell’assenza di Baglione dai luoghi del paese che era solito frequentare.

Il delitto era stato consumato qualche giorno prima, nella notte tra il 28 e il 29 settembre: la vittima, svegliata da alcuni rumori, aveva sorpreso Osella impegnato a rovistare in cerca di gioielli e oro; quest'ultimo, vistosi riconosciuto, ha colpito l'anziano più volte alla testa con un piede di porco uccidendolo. Prima di darsi alla fuga, ha spostato il corpo dell'anziano sul suo letto per simulare una morte naturale appoggiando sul capo, intriso di sangue, un cuscino. I sospetti erano subito ricaduti sul 37enne, che dopo una decina di giorni era stato rintracciato dalla Polizia e aveva confessato l’omicidio.

Durante l’udienza in camera di consiglio della scorsa settimana, Osella ha invece ritrattato, nonostante le prove evidenti raccolte nel corso delle indagini. Una mossa che gli è costata la condanna a vita. Intanto il suo avvocato, Franco Giardino Roch, ha già annunciato che farà appello.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore