/ CRONACA

CRONACA | 17 luglio 2019, 11:31

Biella: rapinato e picchiato agli Zumaglini viene accusato di aver palpeggiato il seno di una donna

Il fatto è successo ieri sera alle 20,30 nei giardini del centro città. Indagini in corso da parte della polizia. L'uomo è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell'ospedale.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Rapinato e colpito al naso con un pugno viene accusato di aver palpeggiato il seno di una donna. Il fatto è successo ieri sera alle 20,30 ai giardini Zumaglini di Biella e la vittima è un pakistano di 29 anni che si è rivolto direttamente ad una pattuglia della squadra volante, in quel momento in zona. Dopo essere stato avvicinato da un nordafricano di 22 anni in compagnia della moglie di 39, a quanto ha riferito ai poliziotti, sarebbe stato rapinato per 20 euro e aver preso un pugno al naso. Gli agenti hanno individuato e fermato la coppia, il giovane già positivo in banca dati, che ha risposto di non aver rapinato il pakistano ma aver avuto un contatto con lui a seguito di un palpeggiamento al seno della moglie. Nelle sue tasche comunque è stata trovata una banconota da 20 euro mentre la vittima è stata trasportata con l'ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Ponderano per le cure del caso. Sono in corso ulteriori indagini da parte della polizia. 

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore