/ Speciale Rally Lana

Speciale Rally Lana | 11 luglio 2019, 15:40

Rally Lana, Pinzano parla della Rosazza: "Darà del filo da torcere ma confido nei piloti"

"Non poter correre? Mi spiace ma è bello in questa manifestazione anche poter stare dall'altra parte"

Rally Lana, Pinzano parla della Rosazza: "Darà del filo da torcere ma confido nei piloti"

Corrado Pinzano è quest'anno per la seconda volta promotore del Rally della Lana, una spalla importante per l’organizzatore, Zagani. "Il mio lavoro è stato quello di promuovere il rally sul territorio anche con iniziative collaterali. Un’opera che comunque determina la buona riuscita di una manifestazione come ci auguriamo che avverrà anche quest’anno, con un anno di esperienza in più sono fiducioso. C'è sempre quel briciolo di tensione che ti fa stare attento e determinato a fare le cose nel modo migliore – spiega Pinzano - , ma ormai siamo a pochi giorni dalla gara e tutti i tasselli stanno andando nel posto giusto", spiega Pinzano, che ha la massima fiducia nel gruppo di lavoro di cui fa parte e che l'anno scorso ha permesso la buona riuscita dell'evento. "Squadra che vince non si cambia. Nell'organizzazione abbiamo fatto tutte le scelte insieme – continua -, siamo una macchina che lavora con meccanismi ben oliati".

Pinzano afferma che la prova speciale metterà i piloti in difficoltà e che richiederà uno sforzo fisico, dal momento che ognuno dei quattordici tornanti costringe a una tirata di leva, ma molto più probabilmente una manovra per le vetture non dotate di leva idraulica: "Confido nella tecnica dei piloti. Avevamo pensato a questa prova già l'anno scorso, ma l'abbiamo scartata perché c'erano altre priorità, poi chiaramente con la fuoriuscita della tappa di Tollegno ci abbiamo ripensato. L'ho proposta a Zagani e gli è piaciuta, abbiamo verificato che tutto fosse a norma e l'abbiamo annunciata”.

Corrado Pinzano, primo pilota italiano nel gruppo R5, è da una parte dispiaciuto dal fatto di non poter correre. "Le strade sono talmente belle che un po' dispiace, ma in quest'occasione è bello poter stare dall'altra parte", conclude, soddisfatto del suo ruolo.

NBY Vanessa Musso

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore