/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 11 luglio 2019, 10:12

Dalla Valle Elvo e dalla Serra verso la Savoia ed il Delfinato

La storia biellese dell'emigrazione d'Oltralpe raccontata nella mostra fotografica in programma presso il Centro Documentazione “Gian Paolo Chiorino” di Donato

Foto Ecomuseo Valle Elvo e Serra

Foto Ecomuseo Valle Elvo e Serra

L’esposizione organizzata dal Centro Documentazione sulla Emigrazione (cellula dell’Ecomuseo Valle Elvo e Serra) costituisce la prima parte di una mostra che ha per tema l’emigrazione biellese, in particolare della zona Elvo-Serra, in terra di Francia. La stragrande maggioranza dei nostri emigrati si concentrarono in un triangolo compreso tra Lione, Grenoble e Chambery, con estensioni fino al confine con la Svizzera da una parte e con la Costa Azzurra dall’altra.

La rassegna fotografica documenta sinteticamente la varietà delle località di destinazione, le occupazioni e i mestieri, ma anche le occasioni di incontro e la vita sociale dei protagonisti di questo importante fenomeno storico, che ebbe i suoi tratti salienti nella seconda metà dell’Ottocento e nei primi due decenni del Novecento, con una significativa ripresa nel secondo dopoguerra (anni 1946 – 1960).

L’anno venturo verrà dato spazio invece alle altre mete, in primo luogo Parigi, ma anche Tolosa, Bordeaux e la Bretagna.

La mostra è visitabile tutte le domeniche ed a  Ferragosto dalle ore 14.30 alle 18.30 fino al 13 ottobre, nell’ambito della Rete Museale Biellese.

Comunicato Stampa Ecomuseo Valle Elvo e Serra - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore