/ SPORT

SPORT | 26 giugno 2019, 16:01

Valeria Roffino veste l'azzurro a Londra in Coppa Europa sui 10.000

La biellese convocata oggi dal direttore tecnico La Torre. Roffino torna in coppa dopo Skopje 2014 e Chia 2015. Le sue parole di soddisfazione.

Valeria Roffino - Fiamme Azzurre

Valeria Roffino - Fiamme Azzurre

La notte dei campioni. Ecco il comunicato della Fidal: "Valeria Roffino farà parte dei 12 atleti convocati per la Coppa Europa dei 10.000 metri sabato 6 luglio a Londra nel contesto della Night of the 10,000m PBs. Il direttore tecnico delle squadre nazionali Antonio La Torre ha comunicato i convocati per la Coppa Europa dei 10.000 metri che andrà in scena a Londra, sabato 6 luglio, nel contesto della Night of the 10,000m PBs alla Parliament Hill Athletics Track. Del gruppo azzurro farà parte anche la biellese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) alla sua terza partecipazione alla manifestazione dopo l’edizione del 2014 di Skopje in Macedonia e del 2015 a Chia in Sardegna. 

Valeria Roffino quest’anno ha realizzato 35'33'' nella 10km di corsa su strada a Lecco di fine maggio mentre in pista, dove quest’anno non ha ancora gareggiato sulla distanza, vanta un primato personale di 34:09.92. Sempre nel 2019 la biellese vanta 15:58.32 sui 5000 metri corso a Nimega lo scorso 15 giugno, sua seconda miglior prestazione in carriera. Ma sentiamo le emozioni di Valeria Roffino a pochi giorni dal grande evento continentale. "Dopo l'infortunio ai campionati di cross, nei mesi successivi ho faticato parecchio; per riprendere a correre mi sono dato l'obiettivo di Londra. Ho perso due mesi ma in questi casi si perde più in velocità che in aerobico. Sono contenta. Quest'anno avrei fatto la firma per correre sui 16' visti i trascorsi di febbraio e marzo. Londra? Obiettivo è quello di cercare il personale e cercherò di fare del mio meglio, come sempre. Lo scorso anno avevo visto in streaming la gara. Bellissimo essere a stretto contatto con la gente in pista a pochi metri e dai ricordi dei ragazzi che hanno partecipato ho capito che il tifo ti spinge a correre forre. Spero che anche quest'anno sia cosi".

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore