/ SPORT

SPORT | 23 giugno 2019, 17:28

Alessandro Ferrarotti e Lara Giardino vincono il 3° Urban Trail Alpi Biellesi FOTOGALLERY

Nel “corto” si impongono Enrico Alfisi e Rachele Young

urban trail

Foto di Studio Fighera e organizzazione

Grande partecipazione e tanto entusiasmo per la 3ª edizione dell'UTAB, l’Urban Trail delle Alpi Biellesi, corsa podistica organizzata nella mattinata di domenica 23 giugno da Biella Sport Promotion in collaborazione con Gac Pettinengo, Biella Running e il Centro Commerciale I Giardini di Biella: dopo la flessione della passata edizione si torna a crescere toccando quota 250 iscritti, tra 21K individuale, 21K a coppie e 12K individuale.

La gara a coppie
Il primo dato di cronaca lo riserviamo alla gara a coppie, un inedito per Biella che è piaciuto molto ai partecipanti: una ventina i binomi iscritti. Hanno tagliato per primi il traguardo i portacolori del team Biella Running2 composto da Luca Occhilupo e Matteo Biolcati Rinaldi. Con loro sul podio sono saliti al secondo posto Salvatore Saia e Diego Faedo del team “Le Torri Biellesi” e Valentino Osiliero ed Emiliano Di Palma che hanno simpaticamente deciso di chiamarsi “I Ritardatari”, considerando l'iscrizione arrivata proprio last-minute.

Il trail lungo - 21K
Ventuno chilometri di fatica, prima in mezzo alle strade della città, poi in mezzo alla natura attraverso la parte alta del Gorgomoro verso il parco della Burcina e poi ancora in città passando per lo storico quartiere del Piazzo e infine nuovamente nel centro storico: un Urban Trail che ha permesso ai partecipanti di correre in mezzo ai luoghi storici ed iconici della città. Notevole il dislivello con ben 600 metri di positività complessiva ma tanti tratti spaccagambe in discesa alternati a ripide salite: Biella è tutt'altro che luogo pianeggiante. Grazie alla collaborazione con alcune aziende biellesi quali Menabrea, Lauretana, MA Service, Cabbia, Agorà Palace, Patti, Microtech, Botalla, Eurometallica e Tessitura Delpiano, oltre naturalmente al già citato Centro Commerciale I Giardini, sono stati premiati i primi tre uomini e le prime tre donne assolute nonché i migliori tre di ognuna delle 16 categorie previste.

Ha vinto Alessandro Ferrarotti (Gac Pettinengo), favorito della vigilia insieme a Massimiliano Barbero Piantino (Atl. Saluzzo): tra i due c'è stata “battaglia” nella prima parte poi Ferrarotti è andato via deciso arrivando al traguardo con circa 7 minuti di vantaggio. Terzo sul podio Roberto Terraneo, atleta milanese runcard. Tra i primi 10 nell'ordine Fabrizio Attardi, Massimo Lanza, Simone Travaglia, Marco Ghiardo, Alberto Bagnasacco, Roberto Scamuzzi e Daniele Chiodi. Ferrarotti scrive il suo nome nell'albo d'oro sotto quelli di Gianluca Finotello e Stefano Velatta.

Tutto facile, in ambito femminile: Lara Giardino del Biella Running non ha avuto rivali. Sul podio con lei altre due atlete biellesi, portacolori del Gaglianico 74: si tratta di Cecilia Corniati e di Antonella Carrer. A seguire Monica Perardi, Simona Campitelli, Lyudmyla Rozdorozhna e Pinuccia Dellarole. Nelle passate edizioni si erano imposte Federica Poma e Selena Bernardi. A premiare i partecipanti il sindaco di Biella Claudio Corradino insieme a Gabriella Bessone, in veste di assessore alle politiche giovanili, e a Barbara Greggio, in questa occasione assessore al turismo. Con loro anche Maria Teresa Bonino in rappresentanza di Botalla Formaggi, uno dei partner dell'evento.

Il trail corto - 12K
Il Trail “Corto” di 12 km è risultato in effetti un pochino più lungo, 13 e 200 metri, causa lavori in corso stradali che hanno obbligato gli organizzatori ad alcune varianti impreviste.Ha vinto il biellese Enrico Alfisi dell'Esprit Fitness Biella precedendo l'atleta runcard Marco Schiapparelli di poco meno di 50 secondi. Sul terzo gradino del podio Policarpo Crisci del Gaglianico 74 arrivato poco oltre il minuto. Sono questi gli unici tre atleti ad essere scesi sotto l'ora. In quarta posizione Federico Poletti (Fulgor Prato), a lungo al primo posto ma incappato in un errore di percorso. A seguire fino al 10° Elvio Vinzio, Franco Mosca Balma, Matteo De Santo, Andrea De Venere, Maurizio Didoné e Tiziano Martini. Alfisi succede sul podio al pugliese Vincenzo Stola, vincitore lo scorso anno nella prima edizione competitiva su questa distanza.

Tra le donne è canavesana la prima della classifica: si tratta di Rachele Young (Pod. Valchiusella): ha messo in fila Raffaella Leonardi (eps) e la biellese Federica Pozzo (Atl. Candelo) salite con lei sul podio. A seguire Barbara Valsecchi, Mirella Monticciolo, Stefania Zanellato e Anna Maria Vannelli. Lo scorso anno vinse Tamara Milani.Per tutti gli atleti iscritti all'evento un premio di partecipazione, un ricco ristoro fine gara con prodotti Menabrea, Lauretana e Patti, una porzione di insalata di riso omaggio dell'Agorà Palace Hotel e per i migliori delle varie classifiche premi in natura offerti da organizzatori e partner. Anche in questo evento tanti premi distribuiti ai primi tre assoluti e ai primi tre delle varie categorie d'età previste.

I prossimi appuntamenti
La stagione estiva di Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo è appena iniziata e nel mese di luglio proporrà ben tre appuntamenti tutti agonistici, tutti approvati Fidal, ma affrontabili anche in forma di camminata ludico motoria aperta a tutti e assicurata Fiasp.Si parte venerdì 5 luglio con la prima tappa del “Trittico tra Storia e Sapori d'Eccellenza”, tre gare tra i sentieri e le strade della Serra in collaborazione con la Pasticceria Massera. Il primo appuntamento è una corsa di 6 chilometri con partenza e arrivo a Sala Biellese. Seguiranno poi le gare in programma venerdì 2 agosto (da Bornasco) in occasione della festa patronale della Madonna della Neve, e il gran finale sabato 21 settembre con una corsa di 17 chilometri con partenza nuovamente da Bornasco di Sala Biellese.

Giovedì 18 luglio si prosegue con un rinnovatissimo Rovella Trail, giunto alla sua 5ª edizione. Completamente diverso il percorso rispetto al passato: 9 chilometri (con 400 metri di dislivello positivo/negativo) con partenza alla Foresteria di Banchette e un tracciato che toccherà il Santuario di Banchette. Partenza alle 20 per una bella gara in notturna.Sabato 27 luglio sarà la volta della classicissima Biella-Oropa (memorial Ismar Pasteris) giunta alla sua 44ª edizione: 12,2 chilometri tutta salita con arrivo davanti ai cancelli del Santuario. Una gara assolutamente da non perdere.

 

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore