/ Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 23 giugno 2019, 15:00

Gattino bloccato sotto le scale della metropolitana, tour de force per salvarlo - Cronaca dal Nord Ovest

L’animale si trova sotto la struttura da più di un giorno. Chiuso l’ingresso alla stazione: più enti hanno provato a salvarlo, al momento senza successo

Gattino bloccato sotto le scale della metropolitana, tour de force per salvarlo - Cronaca dal Nord Ovest

Istanti di preoccupazione per le sorti di un gattino rimasto intrappolato sotto le scale mobili della metropolitana Re Umberto di Torino. L’animale, probabilmente spaventatosi durante il temporale di venerdì pomeriggio, da più di 24 ore ha continuato a scorrazzare nell’intercapedine situata tra il terreno e la struttura della scala mobile.

Miagola, si muove ma non sembra voler uscire da lì sotto. Le condizioni di salute non sono note. In queste “ore di passione” in tanti hanno provato a recuperare il gattino: i vigili del fuoco, le guardie zoologiche Agriambiente, le volontarie Sfigatte e E.N.P.A. Le operazioni sono proseguite per tutto la giornata di ieri fino a notte fonda. Sul posto, in serata, si è presentata anche la consigliera comunale Chiara Giacosa per dare un supporto amministrativo e tecnico durante le fasi concitate del salvataggio. 

Tante le persone che, trovandosi la scalinata di accesso alla metropolitana chiusa, si sono fermate sul posto, preoccupate per le sorti del micio. Durante tutte le fasi del recupero, l’entrata e l’uscita della metropolitana Re Umberto sono rimaste aperte solo su uno dei due lati. In un caso che ricorda molto quello del micio “Moi”, rimasto bloccato nelle cantine delle palazzine di via Giordano Bruno e salvato dopo diverse ore, non sono mancati i rimbalzi di responsabilità: per la rimozione dei pannelli laterali delle scale mobili, operazione indispensabile per avvicinarsi al gatto, è necessario l’intervento della società O.T.I.S che,,dopo un tentativo fatto nel pomeriggio, ha per il momento deciso di non intervenire.

Gli sforzi, allo stato attuale, non hanno portato a risultati positivi. Le operazioni di salvataggio sono state sospese poco prima delle 04:00 di domenica e riprenderanno questa mattina, sperando di riuscire finalmente a salvare il micio. Un micio vivo e vivace, che pare non avere alcuna voglia di farsi prendere.

Dal nostro corrispondente di Torino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore