/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 22 giugno 2019, 12:46

"Umanità e professionalità", i ringraziamenti di un lettore alla casa di riposo di Salussola

"Umanità e professionalità", i ringraziamenti di un lettore alla casa di riposo di Salussola

Gentile Direttore,

di seguito la lettera di ringraziamento nei confronti della casa di riposo "La palazzina" di Salussola, che ha curato una mia parente fino alla fine.

"Con la presente volevamo ringraziarvi per tutto quello che avete fatto per la nostra parente di 90 anni deceduta il 27 maggio 2019. Più di otto mesi fa, la nostra parente è entrata nella casa di riposo. Da quel momento la sua nuova casa era lì, con voi, accudita e curata, in uno spazio in cui ha trovato bontà, amore e professionalità: pensiamo che neanche nelle migliori cliniche svizzere avrebbe ricevuto un trattamento migliore. Dobbiamo dire che anche noi parenti ci sentivamo quasi a casa nostra.

L'ultimo giorno che la nostra congiunta è andata all'ospedale, anche se sapevamo che la situazione era grave, speravamo che mancasse a casa sua, nel suo letto della casa di riposo: purtroppo non è andata così. Le sue e nostre intenzioni erano quelle di tornare a casa, nella sua casa di riposo, che più che un ricovero dava il senso del calore e dell'amore di una grande famiglia.

Quando le volte precedenti andava all'ospedale per le visite, ci chiedeva sempre di ritornare a casa, perché era stanca; il destino ha voluto che l'ultima visita fosse senza via di ritorno verso casa. Quando vi vedeva si illuminava; non diciamo che guariva, ma stava meglio, provava ammirazione per tutte voi e ha apprezzato tutto quello che avete fatto per lei (e avete fatto tanto). Se è vissuta fino adesso è grazie a tutte voi, per la vostra umanità, gentilezza e serietà.

Già adesso sentiamo la mancanza delle mezze giornate trascorse nella casa di riposo. Ma anche nella morte della nostra parente, guardiamo il lato positivo: abbiamo conosciuto tutte voi, persone buone e altruiste, cosa unica e rara. Sono bei ricordi che ci accompagneranno tutta la vita.

Infine, un ringraziamento particolare alla cooordinatrice di questa casa di riposo, che nel momento del bisogno è sempre stata per noi parenti un punto di riferimento affettivo, morale e professionale. Fin da subito ci siamo fidati della sua grande esperienza lavorativa e soprattutto, la ringraziamo infinitamente per la sua enorme disponibilità e comprensione, sempre presente in caso di bisogno, 24 ore su 24. Vi salutiamo con affetto e vi auguriamo ogni bene".

Aleardo Pungetti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore