/ ECONOMIA

ECONOMIA | 21 giugno 2019, 19:26

Cina chiama Biella, una delegazione per conoscere le aziende artigiane del territorio FOTOGALLERY

confartigianato cina

Foto Fighera

La Cina alla scoperta delle aziende artigiane biellesi. Dopo il successo di altre analoghe iniziative realizzate negli ultimi anni, Confartigianato Biella ha organizzato un nuovo incoming di operatori del settore tessile-moda-calzaturiero piemontese. L’evento si è tenuto al Relais Santo Stefano ieri, giovedì 20 giugno, e ha consentito a 27 aziende artigiane di incontrare 16 buyers provenienti dalla Cina.

La delegazione cinese che ha preso parte all’incontro con Confartigianato Biella è stata guidata dal vicepresidente dell’associazione tessile CCPITEX Lyn Yunfeng e dal Presidente del’Associazione industriale di Jiangsu, provincia di circa 70 milioni di abitanti, 8000 aziende tessili, 4 milioni di addetti e 189 miliardi di fatturato.

 

All’incontro è intervenuto anche il presidente CCIAA Alessandro Ciccioni che ha ricordato la firma MoU di settembre 2018 a Nanjing tra Confartigianato Biella e Associazioni industriali di Jiangsu con i presidenti Han e Gatti.

"Un incontro che rientra pienamente nelle strategie di Confartigianato Biella - dichiara il presidente Cristiano Gatti - e che da anni opera attivamente per favorire il processo di internazionalizzazione delle aziende del territorio piemontese, per le quali vendere all’estero è ormai diventato fondamentale, come confermato anche dai dati statistici".

La giornata di oggi, venerdì 21 giugno, è stata infine dedicata alla realizzazione di visite ai siti aziendali biellesi, organizzate tenendo conto delle esigenze espresse dalle controparti cinesi.

Redazione B.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore