/ POLITICA

POLITICA | 17 giugno 2019, 20:05

Il nuovo consiglio comunale di Cossato ricorda Franco Botta, Moggio: “Un amico. Se sono qui lo devo anche a lui”

Dopo il discorso d'insediamento del nuovo sindaco di Cossato, è stata annunciata la nuova giunta: quattro conferme, tra cui il vicesindaco Furno Marchese, e la sorpresa Bocchio Chiavetto.

consiglio comunale cossato

La giunta di Enrico Moggio

“Inizia un mandato elettorale che, pur guardando al passato, punta a proiettare Cossato verso il futuro”. Queste le prime parole del nuovo sindaco della città Enrico Moggio alla cerimonia di insediamento del nuovo consiglio comunale, avvenuta questa sera a Villa Berlanghino. Dopo il giuramento, il neo primo cittadino ha rivolto il pensiero a Franco Botta, presidente del consiglio comunale e figura di spicco della politica cossatese, scomparso appena un mese fa. A tutta l'assemblea,  chiedendo un minuto di raccoglimento a tutta l'assemblea. “Un amico e un punto di riferimento per tutti noi – commenta un Moggio visibilmente emozionato – Se sono qui, lo devo anche ai suoi consigli e incoraggiamenti”.

Dopo i fragorosi applausi alla memoria di Botta, Moggio ha ringraziato gli elettori, la squadra dei consiglieri e “l'amico Claudio Corradino (seduto tra il pubblico presente ndr). Una guida che ora si appresta a ricoprire un ruolo importante nel capoluogo di provincia”. In giunta prenderanno posto gli assessori uscenti Sonia Borin, Pier Ercole Colombo, Carlo Furno Marchese, che diventa il nuovo vicesindaco di Cossato, e Cristina Bernardi (rimanendo esterna per questo mandato) e la new entry Felice Bocchio Chiavetto, che si occuperà di trasporti, servizi cimiteriali, parchi, giardini, arredo urbano e rapporti con le frazioni.

Bernardi avrà le deleghe alla pianificazione territoriale, edilizia privata, lavori pubblici, manutenzione, conservazione del patrimonio ed espropri; a Borin, invece, andrà il turismo, i gemellaggi, la famiglia, le politiche giovanili, le pari opportunità, l'asilo nido, le attività economiche, l'industria, l'artigianato e i progetti europei. A Colombo le deleghe di: cultura, manifestazioni, pubblica istruzione, scuola e servizi scolastici, viabilità e sicurezza stradale mentre Furno Marchese si adopererà per il bilancio, programmazione, società partecipate, politiche energetiche e ambientali. Infine, il sindaco Moggio terrà per sé le deleghe alle poltiche sociali, agricoltura, protezione civile, polizia municipale, volontariato, sport e manifestazioni sportive.

In consiglio, trai banchi della maggioranza, siederanno Mariano Zinno (eletto nuovo presidente del consiglio), Lorenzo Bellinazzo, Stefano Benato (vicepresidente del consiglio), Gianni Brandalese, Barbara Imperadori, Alessandro Piccolo (capogruppo) e Roberto Poletti. In minoranza siederanno Roberto Galtarossa, Marco Barbierato e Alessandro Cavalotti della lista civica Galtarossa per Cossato, Giovanni Zarrillo di Cossato in Movimento e Stefano Revello della lista Revello Controcorrente.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore