/ POLITICA

POLITICA | 15 giugno 2019, 10:00

Mander: "Trattative post elettorali: Vincerà la competenza o il manuale Cencelli?"

mander

Paolo Mander

Riceviamo e pubblichiamo:

"Abbiamo sostenuto la compagine politica che ha vinto le elezioni comunali a Biella domenica scorsa; pensiamo che il neo-sindaco Corradino, con l’aiuto della Madonna Nera di Oropa, (visitata subito dopo la vittoria sfidando a piedi la Cima Pantani) saprà fare le scelte giuste per il futuro della nostra città. Da lui ci aspettiamo molto, e lui lo sa bene. Ha un giovane delfino, il recordman di preferenze Giacomo Moscarola che, oltre ad averlo accompagnato nella dura salita prealpina, potrebbe fare altrettanto nei prossimi cinque anni, con il contributo di idee e di entusiasmo (e un po’ di sana incoscienza giovanile) utili a risvegliare la “Biella addormentata tra i monti”.

E poi ci sono gli altri; i candidati e i sostenitori di tutto il centro destra, quelli entrati in consiglio comunale e quelli rimasti fuori; i delusi e i soddisfatti. Ma tutti respiriamo un’aria nuova, aria di competenza, di meritocrazia, di persone giuste nei posti giusti. La doppia esperienza di Claudio Corradino a Cossato è più che sufficiente per fargli capire l’importanza dell’attribuzione degli incarichi: evitare di dare posizioni delicate a personaggi che non hanno la dimensione etica necessaria; valorizzare le capacità e le competenze di altri che potrebbero dare un aiuto concreto alla città.

Affidare la promozione del territorio a chi si è già speso con idee e proposte concrete in quel senso, come la “Città della moda” ad esempio; a patto che non faccia la fine di “015”. Mettere nei consigli di amministrazione persone preparate; trasformare l’obbligo “quote rosa” in opportunità, come già accaduto in Regione, con Chiorino e (probabilmente) Caucino. Questa mattina partiranno le trattative tra le delegazioni dei partiti: unico rischio è che passi la logica del “manuale Cencelli”, con i danni collaterali che tutti conosciamo. Ma anche noi come il neo sindaco ad Oropa abbiamo fede; e crediamo che questo non accadrà".

Paolo Mander

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore