/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 10 giugno 2019, 10:29

Gambe stanche e gonfie? Qualche rimedio per la tua estate leggera

Gambe stanche e gonfie? Qualche rimedio per la tua estate leggera

Gambe stanche, caviglie gonfie, formicolio e prurito, crampi e dolore sono I sintomi più comuni dell’insufficienza venosa. Le vene non veicolano più le giuste quantità di sangue dalle estremità al cuore. L'insufficienza venosa può essere causata da alterazioni patologiche (dermatite da stasi, trombosi venosa profonda, varici, ecc.) o da sovraccarichi funzionali a cui sono sottoposte (es. linfedema, alterazioni posturali, gravidanza ecc.).

L’insufficienza venosa è una patologia molto diffusa nei paesi industrializzati, la sedentarietà rallenta la circolazione venosa delle gambe e favorisce l’edema, la sensazione di pesantezza. L’arrivo dei primi caldi è causa di stanchezza e gonfiore, facilita l’insufficienza venosa.

Come puoi aiutare le tue gambe in primavera?

L’attività motoria accelera il flusso nelle vene delle gambe alleviando i sintomi della stasi. Praticare esercizio fisico e sport regolare favorisce la circolazione sanguigna, una camminata di almeno mezz’ora al giorno è utile per prevenire le vene varicose. Per combattere le varici non c’è alleato migliore di una bella passeggiata che aiuti a ripristinare il sistema circolatorio.

Ricordati di muovere spesso le gambe: se resti troppo a lungo nella stessa posizione, ad esempio lavorando al computer, dovresti muovere di tanto in tanto le gambe e sollevarti sui polpacci, per favorire la circolazione sanguigna. La notte ti potresti aiutare mettendo un cuscino sotto i piedi.

Idroterapia: Secondo la dottrina di Kneipp, alternare getti di acqua calda con acqua fredda sulle gambe aiuta a migliorare la circolazione sanguigna.

Puoi aiutarti assumendo rimedi naturali, come ad esempio Ippocastano, Centella, Rusco, Ginkgo, Vite rossa, Mirtillo o provare delle creme naturali specifiche, come ad esempio il benefico balsamo curativo alle erbe della Gehwol, la crema a base di estratti vegetali Wasotonal che dona un rapido senso di freschezza grazie al mentolo, la crema Lifodermina idratante con estratto di meliloto, ottimo antiossidante con proprietà tonificanti.

Indossare un plantare flebologico ad ogni passo aiuta grazie ad un effetto pompa su arterie e vene, che favorisce il naturale flusso e deflusso, attivando i punti di riflessologia relativa a cuori e polmoni. I plantari flebologici migliorano la circolazione, riducono le varici e combattono la cellulite.

Indossare calze elastiche è un utile rimedio per contrastare il ristagno di sangue nei capillari, segno distintivo dell'insufficienza venosa. La calza riposante è da portare con i primi caldi per prevenire il gonfiore alle caviglie e alla gamba, per sentirsi meno stanchi a fine giornata. Le calze vanno usate principalmente in primavera ed estate, in quanto il calore aumenta il diametro delle vene, peggiorando eventuali patologie o aumentando il rischio di svilupparle. La terapia di base per l’insufficienza venosa è rappresentata dall’utilizzo delle calze compressive medicali. La calza esercita una pressione medicalmente corretta sulle vene riducendone il diametro, migliorando la funzione delle valvole e accelerando di conseguenza il flusso venoso e linfatico.

Buona Estate alle tue gambe.

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore