/ Casa Edilizia

Casa Edilizia | 08 giugno 2019, 09:16

Premio Federico Maggia, ecco i progettisti e le aree di intervento

Premio Federico Maggia, ecco i progettisti e le aree di intervento

Gloria Bazzoni, Marco Di Teodoro, Sara D’Ottavi, Matteo Mazzamurro, Serena Comi, Gino Baldi Vacum/Studio SuperSpatial (Matteo Gullo, Andrea Govi, Antonio La Marca), Michele Marini, Daniele Delgrosso, Claudio Livetti/Matilde Mellini, Amodio Marino/Atelier Remoto (Lara Monacelli/Valentina Merz Atelier)/Marco Morandi, Mattia De Marchi/Enrico Nicli, Andrea Longo, Anna Silenzi/Studio Biro+ (Giuseppina Paterno, Luca Bifone, Daniela Martielli, Francesca Suaria)/Vito Quadrato, Tiziano De Venuto, Andrea Miccoli, Giuseppe Tupputi.

Sono i nomi dei 10 gruppi di progettisti under 30 selezionati per la seconda fase della terza edizione nazionale del Premio biennale intitolato alla memoria dell’ingegnere architetto biellese Federico Maggia. Il premio è bandito dalla Fondazione Sella Onlus, con gli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri di Biella. L’edizione 2019 del Premio intende promuovere in virtuoso e più stretto collegamento tra il premio e il territorio biellese e ha quindi introdotto un sistema partecipativo per la scelta degli ambiti di intervento.

Sei le aree selezionate tramite avviso pubblico: Lanificio Ubertino Silvio, Ex Filatura Simon, Ex Lanificio Pria, Complesso industriale Yukon, Lanificio Al Bivio, Villaggio Operaio Poma. Progettisti, gruppi concorrenti e aree di intervento sono stati presentati alla conferenza stampa di ieri, 7 giugno. Nei prossimi mesi svilupperanno le loro 10 proposte in stretto dialogo con il curatore dell’edizione 2019 del Premio, Gian Luca Bazzan. I lavori saranno poi valutati dalla giuria, presieduta dall'architetto Mario Botta e composta da Nino Cerruti (stilista e presidente di Lanificio Cerruti), Yves Nacher (direttore del forum d’Urbanisme et d’Architecture di Nizza), Gianni Massa (vicepresidente vicario del Consiglio Nazionale Ingegneri), Marina Salamon (imprenditrice) e Marco Trisciuoglio (docente Politecnico di Torino), che assegnerà il Premio Maggia 2019 del valore di 10mila euro e due menzioni. Il premio verrà assegnato il 3 ottobre.

Comunicato Stampa - bb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore