/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 23 maggio 2019, 17:10

Il programma di 'Viverone Anno Zero' commuove il prosindaco di Milano, Giuseppe Zola

"Penso che mio padre meriti l’intitolazione di una struttura destinata ad assicurare 'alta specializzazione' in un settore professionale cui egli ha dedicato gran parte della sua vita".

Il programma di 'Viverone Anno Zero' commuove il prosindaco di Milano, Giuseppe Zola

Riceviamo e pubblichiamo la lettera ricevuta da Stefano Aimone candidato sindaco a Viverone. "Caro Aimone, leggendo il programma elettorale della lista VIVERONE ANNO ZERO da Lei capeggiata, vedo, con stupore e commozione, la vostra volontà di riconvertire l’area ex Centrale Enel, prevedendo anche “l’istituzione di una scuola di alta specializzazione per barman da intitolare al concittadino Angelo Zola (fondatore dell’AIBES)”. Ripeto che sono commosso, perché penso che mio padre meriti l’intitolazione di una struttura destinata ad assicurare “alta specializzazione” in un settore professionale cui egli ha dedicato gran parte della sua vita, sia come presidente dell’Associazione italiana sia come presidente, per una dozzina d’anni, dell’associazione internazionale (IBA). Penso che ancora molti viveronesi  ricordino la presenza massiccia di molti barmen esteri  al funerale di Angelo, a testimonianza del grande lavoro da lui svolto per dare dignità e nobiltà alla professione del barman, che può essere strumento di grande socialità, visti i suoi diuturni rapporti con tante persone in cerca di momenti di serenità.A parte i miei personali motivi di grande soddisfazione per questa iniziativa per i motivi appena detti, penso che la riconversione dell’ex Centrale Enel possa diventare, un domani, un importante punto di riferimento per l’immagine turistica ed ambientale di Viverone.  Per questo mi complimento con Lei, anche perché lo specifico riferimento ai “fondi europei” rende molto realistica la possibilità di vedere realizzata l’opera in tempi sufficientemente brevi.Per la mia esperienza vissuta anni fa come vicesindaco di Milano, so quanto sia difficile, ma anche entusiasmante, amministrare un Comune: per questo, Le porgo i più sinceri auguri, perché Lei possa portare a termine tutto quanto indicato nel Suo bel programma. Con più cordiali saluti, avv. Giuseppe (Peppino) Zola, Milano". 

Giuseppe Zola f.f.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore