/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 23 maggio 2019, 10:00

Anzianità e Case di Riposo: famiglie e strutture riusciranno a sostenere i costi? FOTOGALLERY

Il convegno, voluto da un gruppo di case di riposo del Biellese, si è tenuto nei giorni scorsi a Palazzo Gromo Losa, a Biella Piazzo

convegno case riposo

Anzianità e case di riposo: questo il tema che ha coinvolto amministratori, politici, rappresentanti delle case di riposo e familiari venerdì scorso in occasione di un convegno tematico. L’appuntamento, voluto da un gruppo di case di riposo del Biellese, si è tenuto a Palazzo Gromo Losa, a Biella Piazzo e affrontava un problema che coinvolge familiari e strutture, stremati da questioni economiche relative ad una legge che ostacola chi, per questioni lavorative e non, è impossibilitato a prendersi cura dei propri cari.

Tanti gli invitati, chiamati a relazionare sull'argomento e che si sono succeduti sul palco per discutere di anziani e del futuro delle strutture assistenziali: il senatore Gilberto Pichetto Fratin, il consigliere regionale Vittorio Barazzotto, tre dei candidati in Regione Piemonte, Chiara Caucino, Elena Chiorino e Massimo Guabello, e poi ancora i candidati sindaci a Biella Dino Gentile e Alessandro Pizzi, e i rappresentanti di CGIL e CISL (Lorenzo Boffa e Roberto Bompan), che dopo una dettagliata radiografia del problema attraverso slide informative, hanno concordato sull’importanza di dar vita ad un tavolo istituzionale sugli anziani, da organizzare al più presto a livello regionale.

Tale iniziativa dovrà essere l'occasione dove tutti i soggetti presenti sul territorio possano confrontarsi sull’assistenza, la cura e soprattutto la sostenibilità economica da parte delle famiglie per gli anziani. Ad intervenire sul palco, quali rappresentanti del gruppo di case di riposo promotrici dell’evento, Stefano Morenghi e Paola Zago, che hanno condiviso con i presenti in sala alcuni racconti del disagio e la difficoltà di dover gestire le strutture. "Il problema principale sono le rette poco accessibili" questo il pensiero condiviso in sala a causa della delibera Giunta Regionale n. 14-5999 del 2013, che riorganizza il sistema di valutazione economico sul contributo procapite dei degenti e le liste d’attesa.

Il punto sul pianeta anziani, l’ha poi fatto il Dott. Dino Debernardi, ex primario di geriatria all’ospedale di Biella, che ha parlato dell’importanza di creare l’opportunità per poter risolvere questa degradante situazione. L'intenzione da parte degli organizzatori è quella di proseguire l'iter per la riapertura di un tavolo regionale sugli anziani alla luce dei nuovi insediamenti politici che avverranno a breve dopo le elezioni del 26 maggio.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore