/ Circondario

Circondario | 20 maggio 2019, 20:21

Vigliano, Pirali: "Cittadini infastiditi dalla propaganda elettorale tramite WhatsApp"

Nei giorni scorsi alcuni viglianesi hanno segnalato al candidato sindaco di "Insieme per Vigliano" quella che lui stesso definisce "una condotta particolare" da parte del dottor Enrico Conchin, membro della lista di Filippo Fassina

Vigliano, Pirali: "Cittadini infastiditi dalla propaganda elettorale tramite WhatsApp"

Riceviamo e pubblichiamo:

“Alcuni cittadini di Vigliano mi hanno segnalato, per lamentarsene, una condotta particolare relativa alla campagna elettorale del candidato consigliere Enrico Conchin, membro della lista che vede candidato Sindaco Filippo Fassina.

I concittadini, infastiditi dalla frequenza e dalla modalità di contatto, mi hanno fatto avere le foto delle chat di WhatsApp in cui il dottor Conchin invia numerosi messaggi chiaramente propagandistici a fini elettorali.

Dato che scorrendo le conversazioni appare chiaro che chi ha ricevuto queste comunicazioni non ha un rapporto personale o di amicizia con il dottore bensì esclusivamente dettato dal ruolo che egli ricopre a Vigliano, ossia di medico di base assegnato, mi chiedo se tale comportamento sia lecito e corretto e se il dottore abbia previamente attuato le cautele prescritte dalla vigente normativa in materia di privacy.

L'autorità garante per la privacy, infatti, con provvedimento del 7 marzo 2019 indica chiaramente che i dati personali, raccolti nell'ambito dell'attività di tutela della salute da parte di esercenti la professione sanitaria, non sono utilizzabili per fini di propaganda elettorale e connessa comunicazione politica.

In definitiva se il dottor Conchin è in possesso delle prescritte autorizzazioni da parte dei propri pazienti non ho nulla da obiettare, in caso contrario, riterrei invece doveroso valutare, unitamente ai destinatari interessati, le eventuali opportune segnalazioni in quanto tale comportamento non sarebbe rispettoso dei criteri di correttezza ai quali un professionista deve adeguarsi.

La cosa che mi fa riflettere è che è stato proprio il candidato Fassina a raccomandarsi sia durante l'ultimo Consiglio Comunale sia poco dopo, tramite la stesura di un documento indirizzato agli altri candidati, che la campagna elettorale fosse corretta...se questa è la coerenza dimostrata resto molto perplesso”.  

Gionata Pirali - Candidato sindaco per Vigliano

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore