/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 19 maggio 2019, 15:39

A Casa Zegna un laboratorio e un incontro su cibo e bambini

cibo bambini casa zegna

“Alla mensa della scuola il cibo arriva pronto. E a casa la cucina rimane spesso vuota, perché siamo nell'era in cui la cena viene consegnata a domicilio. Rischiamo di perdere il passaggio di testimone di una conoscenza importante”.

È forte il messaggio di Federica Buglioni, ospite a Casa Zegna di Trivero-Valdilana domenica 26 maggio, nella giornata che il progetto Community School dedica al rapporto tra i bambini e il cibo. La fondatrice dell'associazione "Bambini in cucina" guiderà un incontro con i genitori, mentre nelle stanze accanto il consorzio Filo da Tessere proporrà ai bambini il laboratorio "Facciamo merenda". Niente piatti da preparare o assaggiare però, per i più piccoli, che saranno invece chiamati a realizzare strumenti e arredi per giocare in cucina scoprendo gli ingredienti frutto dei cicli naturali e le trasformazioni chimiche e fisiche. Gli oggetti costruiti potranno essere poi portati a casa per continuare a giocare.

Il filo conduttore del laboratorio deriva da "Facciamo che ti invitavo a merenda?", uno dei libri scritti da Federica Buglioni, insieme a Emanuela Bussolati. L'autrice ha le idee chiare su come sia possibile riempire di significati importanti un gesto semplice come lo stare insieme in cucina: “Il tempo passato a cucinare è tempo di qualità. Mentre si fanno gesti pratici, si chiacchiera e ci si confronta, in uno spazio sereno e rilassato. E si impara, perché il rapporto del bambino con il cibo non è solo attraverso il gusto e la vista, ma vengono coinvolti tutti i sensi”.

L'incontro e il laboratorio inizieranno alle 15.30 di domenica 26 maggio, nella sede di Casa Zegna che, in queste settimane, ospita una sezione della grande mostra "Padre e figlio", dedicata a Michelangelo Pistoletto, uno degli artisti più noti del panorama contemporaneo internazionale, e al padre Ettore. E, tra gli eventi collaterali all'esibizione, ci sono appuntamenti come questo, che servono anche ad approfondire i legami familiari sui temi dell'educazione e dell'esperienza.

La Fondazione Zegna, co-organizzatrice della mostra insieme alla Fondazione Pistoletto e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, è tra i partners del progetto Community School, selezionato dall'impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile di cui la Cooperativa Sociale Tantintenti è capofila. Iscriversi a incontro e laboratorio è gratuito ma i posti sono limitati. Per questo è consigliato prenotarsi scrivendo una email a info@tantintenti.org

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore