/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 19 maggio 2019, 16:11

"Neppure il Giro d'Italia fa il miracolo", un lettore ci scrive

"Neppure il Giro d'Italia fa il miracolo", un lettore ci scrive

Egregio direttore,

che bella notizia. Per lo meno la era nel passato, quando al passaggio della carovana, ci trovavamo con tutte le strade perfettamente asfaltate, segnaletiche sia orizzontali che verticali rimesse a nuovo. Personalmente la notizia mi ha fatto credere che questo avvenimento potesse restituirci questo stato di cose, come si spererebbe che cosi fosse in un paese civile. Pia illusione. Manco questi avvenimenti eccezionali riescono a fare i miracoli.

Chi le scrive è un abitante della zona di Zimone in cui appunto transiterà il 102° Giro, e le vorrei segnalare che sulla provinciale 400 che da Cerrione sale verso Ivrea, all'altezza di un noto Agriturismo, a causa di un forte temporale avvenuto ben tre anni fa parte della carreggiata è franata a valle riducendo la corsia di percorrenza a sede unica e superabile dopo una pericolosa strettoia limitata da blocchi di cemento.

Ora mi domando se nemmeno questi eventi riescono a smuovere i vertici dell'Anas o di chi è preposto. Quale catastrofico evento potrebbe scuotere le coscienze di queste persone che, come al solito dimostrano la più totale indifferenza anche in casi come questo.
Ai posteri l'ardua sentenza.

Fulcheri Piergiovanni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore