Elezioni Comune di Biella

 / CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 15 maggio 2019, 18:25

Truffa milionaria ai danni di una ereditiera. Sigilli in una villa di Quittengo in Valle Cervo

La casa è nel comune di Campiglia Cervo e dovrebbe appartenere ad un investigatore privato. Il patrimonio sequestrato si aggira sui 4 milioni ma potrebbe essere superiore. Operazione delle Fiamme Gialle di Casale.

Truffa milionaria ai danni di una ereditiera. Sigilli in una villa di Quittengo in Valle Cervo

Sono 26 gli immobili sequestrati in mezzo Piemonte (astigiano, biellese e alessandrino) dalla Guardia di Finanza di Casale che, nella giornata di martedì, ha eseguito un provvedimento disposto dalla Procura della Repubblica di Vercelli nei confronti di un imprenditore casalese L.M. di 50 anni, al quale sono state anche bloccate quote, beni societari, conti correnti e automezzi. L'ingente patrimonio, secondo gli investigatori, si sarebbe accumulato a seguito di "numerosi e reiterati comportamenti illeciti". Tra cui una truffa milionaria ai danni di un'ereditiera, oltre a vari episodi di evasione fiscale. 

Tra i beni sequestrati spiccano due castelli (di cui uno sede di un noto albergo e ristorante attivo nei pressi di Valenza), ville, condomini, immobili ad uso commerciale nonché beni intestati solo formalmente a 2 società (un’immobiliare e un’agenzia di investigazioni), ma personalmente e direttamente riconducibili allo stesso imprenditore, particolarmente attivo nel settore delle agenzie di investigazione. Nel Biellese sarebbe stata individuata una villa nella Valle Cervo, specificatamente nel comune di Campiglia Cervo. Potrebbe essere situata a Quittengo tra il vecchio municipio e la chiesa. Il vasto e prezioso patrimonio sequestrato è stato al momento quantificato in circa 4 milioni di euro, tuttora oggetto di perizie finalizzate a stabilirne il reale valore commerciale, verosimilmente assai più elevato.

comunicato f.f.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore