/ Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 26 aprile 2019, 18:02

"Bentornata a casa Simona, esempio di forza e coraggio"

Dal personale Asl un toccante augurio per la vercellese che venne aggredita e ustionata lo scorso febbraio. Nei giorni scorsi è stata dimessa

simona rocca

E' tornata a casa Simona Rocca, la vercellese gravemente ustionata, il 4 febbraio scorso, nell'incendio provocato da Mario D'Uonno, ex guardia giurata che lei aveva denunciato per stalking. La donna, rimasta a lungo in coma farmacologico e sottoposta a vari interventi chirurgici al Centro Grandi Ustionati del Cto di Torino per la riduzione delle lesioni e il trapianto della pelle, è finalmente stata dimessa nelle scorse settimane.

Tra i tanti vercellesi che hanno fatto il tifo per lei nei momenti drammatici dell'aggressione, c'è il personale dell'ospedale Sant'Andrea che per primo si occupò si stabilizzare, intubare e sedare la donna. E, in questi giorni, è proprio dall'Asl che è arrivato un messaggio carico di affetto verso la vercellese.

"Abbiamo appreso che Simona è stata dimessa - fanno sapere dall'Asl -. Simona è stata una nostra paziente in un momento molto difficile. La sua storia ha colpito profondamente i nostri operatori, uomini e donne, che quel giorno erano in turno. Simona, così come altre donne che purtroppo in questi anni abbiamo soccorso per casi di violenza sulle donne, è un esempio di forza e coraggio. A lei, che è anche simbolo di altre vittime, rivolgiamo un augurio speciale perché possa riprendersi completamente. A chi ha subito il male, diciamo che il male non può e non deve vincere. La forza sta tutta nella voglia di continuare a vivere la propria quotidianità a testa alta. Grazie Simona e grazie a chi con noi sostiene la nostra campagna contro la violenza sulle donne".

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore