Elezioni Comune di Biella

 / POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 20 aprile 2019, 19:33

#BielleseAlVoto – I 64 candidati di Lega e lista civica si presentano: “Biella si cambia con Corradino” FOTOGALLERY

Svelati i nomi delle due liste (Lista Lega – Salvini e la Lista Civica Corradino Sindaco). E sui diretti avversari il segretario Mosca non ha dubbi: "Votare Gentile significa oggi scegliere Cavicchioli"

elezioni liste civica lega corradino

Foto di Studio Fighera

Cambiamento e una nuova visione della città. A chiederlo, a viva voce, i 64 candidati dei due raggruppamenti (equamente divisi per la Lista Lega – Salvini e la Lista Civica Corradino Sindaco) della coalizione di centrodestra che correranno al fianco del candidato sindaco di Biella Claudio Corradino per le elezioni amministrative del prossimo 26 maggio.

Le presentazioni degli aspiranti consiglieri comunali sono avvenute questo pomeriggio, all'interno della sede elettorale della Lega, in via Italia, a Biella. All'interno dei due raggruppamenti, personalità d'esperienza e volti nuovi della scena politica, con una forte presenza di giovani under 30. “Siamo molto soddisfatti della composizione della nostra lista – analizza il segretario provinciale e candidato del Carroccio per le regionali Michele Mosca, seduto accanto al candidato sindaco – È il frutto di un lungo lavoro che unisce l'esperienza politica maturata in questi anni insieme alla vitalità dei più giovani che rappresentano idealmente il futuro della nostra città e del nostro territorio”.

Sulla stessa linea d'onda anche Vincenzo Ferraris, sindaco uscente di Pollone dopo 10 anni di amministrazione e capolista dell'unica lista civica presente all'interno del fronte di centrodestra: “Giovani e meno giovani, rappresentanti di ogni categoria si sono ritrovati dentro un movimento che si riconosce nella visione di Biella che ha in mente Claudio Corradino e non in un partito specifico. Poche sono le promesse, massimo l'impegno e un principale obiettivo: far sì che Biella torni ad essere il faro del nostro territorio”.

Nei loro interventi, i maggiori esponenti della Lega locale hanno sottolineato i principali aspetti sui cui intervenire con la massima urgenza, in caso di vittoria elettorale. Uno su tutti: il tema della sicurezza, tanto caro al Carroccio, unito all'utilizzo ragionato delle risorse e al rilancio del commercio cittadino. “È opportuno una rivisitazione complessiva del corpo della polizia locale – spiegano all'unisono Mosca e il consigliere uscente Giacomo Moscarola – Maggior presenza sul territorio e stretta sinergia con le altre forze dell'ordine. Per questo, occorrono presidi fissi e mobili ai Giardini Zumaglini e in alcuni punti di via Italia. Anche il centro e il commercio va rivitalizzato con iniziative specifiche dopo il naufragio del progetto 015. Un altro tema riguarda i sussidi erogati dall'assessorato alle politiche sociali. Da sempre siamo contro l'assistenzialismo di professione poiché le risorse vanno spese nel modo più opportuno ma non faremo differenze e nessuno sarà lasciato indietro”.

E sui diretti rivali, Mosca non ha dubbi: “Chiariamo ogni dubbio a scanso di equivoci: è Corradino il candidato sindaco del centrodestra unito. Non Gentile, che presenta all'interno del suo schieramento figure di spicco del centrosinistra. Votare Gentile significa oggi scegliere Cavicchioli e, di conseguenza il Pd, che al momento è l'avversario più accreditato della Lega per la sfida al ballottaggio, nel caso non dovessimo raggiungere la vittoria al primo turno”.

Infine, grande spazio è stato dato ai maggiori esponenti del partito e ai candidati presenti in lista, che hanno condiviso la loro visione ideale di città. Tra questi: la deputata Cristina Patelli (“Biella farà grandi cose se Corradino verrà eletto. Ha dimostrato, in questi 10 anni a Cossato, di saper agire”), la candidata alle regionali Chiara Caucino e tre dei più giovani del gruppo (Alessio Ercoli, Alessio Pasqualini e Carlotta Gianetto) che hanno chiesto “una maggiore attenzione ai giovani e al tema della sicurezza in città. È necessaria una ventata fresca di gioventù, specialmente in seno al consiglio comunale. In queste settimane, ci giochiamo cinque anni del nostro futuro. Biella si cambia con Corradino”.

Al termine degli interventi, sono stati resi noti i nomi dei candidati consiglieri. Per la Lista Lega – Salvini ci sono: Giacomo Moscarola, Chiara Caucino, Alessio Ercoli, Gianni Ferrari, Silvio Tosi, Alessio Pasqualini, Giovanni Femminis, Franco Mino, Claudio Milan, Gigliola Topazzo, Anna Crida, Federico Rosazza Prin, Carlo Furno Marchese, Gino Fussotto, Giovanni Dantonia, Cristina Zen, Andrea Ferrero, Roberto Nervosa, Vito Colletta, Luca Macerata, Violetta (Vio) El Attar, Pamela Livera, Alberto Bacco, Sonia Canella, Arturo Speziga, Franca Mongilardi, Cinzia Maffeo, Ivana Tarroni, Laura Coscia, Maria Laddaga, Cesare Sanson e Marco Ascari.

Invece, Lista Civica Corradino Sindaco schiera: Vincenzo Ferraris, Lucia Acconci, Angela Aspesi, Carlo Barbera, Antonino Barone, Gabriella Bessone in Paris, Aldo Bloise, Eugenio Bonda, Giorgia Buscaglione, Simone Coletta, Marco Colla, Antonio Di Meo, Carlo Felice Fadda, Maurizio Fantato, Pier Luigi Favaro, Domenico Gallello, Carlotta Gianetto, Barbara Greggio, Rita Graziella Guarnieri, Alessio Loglisci, Roberto Martini, Barbara Micheletti, Giuliana Mosca, Bruno Murru, Corrado Neggia, Beatrice Ramella Pezza, Silvano Rey, Anna Russo, Manuela Sivieri, Davide Superbo, Alessandro Vignola e Fabrizio Zedda.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore