/ Circondario

Circondario | 17 aprile 2019, 14:47

#BielleseAlVoto - Renzo Belossi ci ripensa e si candida a sindaco con Candelo Città Possibile

Dopo alcune incertezze, l'attuale consigliere di minoranza sceglie di partecipare alla "corsa" del 26 maggio sfidando le liste di Paolo Gelone ed Elettra Veronese

renzo belossi

Renzo Belossi

"Siamo un gruppo rinnovato, consapevole che sia necessario intervenire sul presente per rilanciare il futuro della nostra comunità". Così Renzo Belossi, attuale capogruppo di minoranza con Candelo Città Possibile, annuncia la sua scelta di presentarsi alle elezioni del 26 maggio per il suo paese. Nonostante qualche incertezza, il consigliere ha deciso di schierarsi con il suo gruppo sfidando l'attuale vicesindaco della Giunta Biollino, Paolo Gelone, ed Elettra Veronese, new entry che ha ufficializzato la sua candidatura soltanto pochi giorni fa.  

"Candelo Città Possibile - spiega il gruppo - si ripresenterà alle elezioni per dare continuità ad un percorso con il quale ha ottenuto una serie di risultati importanti, anche se dai banchi dell'opposizione". La squadra porterà avanti un progetto che era già stato immaginato nel 2014: "maggiore attenzione alle periferie, ai servizi e una visione del Comune più moderna, che possa sfruttare il turismo a servizio dell'intera comunità. La scommessa per il futuro è rendere il Ricetto, il mantra isolato dell'amministrazione Biollino, il volano di una crescita complessiva di Candelo, che passi anche attraverso la viabilità e il "fare comunità" e che non sia quindi fine a se stesso".

La scelta di Belossi di non fare un passo indietro nasce, come racconta il gruppo, dalle sollecitazioni dei vari cittadini che, attraverso il web o con due parole scambiate di persona, hanno auspicato che potesse impegnarsi nuovamente in prima persona. "Ho la fortuna di poter rappresentare un bellissimo gruppo di persone motivate - dichiara Belossi - ed è in primis da loro che è arrivata la forte motivazione. Abbiamo una visione di Candelo diversa dalle proposte delle altre liste, vogliamo dare una continuità al nostro progetto originale e possiamo contare sulla forza di persone che cinque anni fa non facevano parte del gruppo ma che hanno sottoscritto in pieno la nostra visione di come il paese debba guardare ai prossimi 20 anni. Sembra un tempo lontano, ma la capacità che avremo di affrontare il futuro passa dal nostro presente".

Tra gli obiettivi anche la ricerca di nuove risorse per le medie e grandi opere "perché - spiega - se i bilanci comunali sono sempre più ingessati non è detto che non vi sia la possibilità, comunque, di effettuare importanti investimenti in viabilità e manutenzioni". Il gruppo rimane aperto a ricevere idee e suggerimenti da chiunque ne fosse interessato.

bi.me.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore