/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 16 aprile 2019, 08:00

La storia di Gaglianico in un libro, auditorium pieno per la presentazione

La storia di Gaglianico in un libro, auditorium pieno per la presentazione

Pienone all'auditorium comunale di Gaglianico per la serata di presentazione del libro di Claudia Ghiraldello "A Gaglianico un fantasma ed un antico catasto per una storia di altri tempi" per le edizioni Botalla. Il libro è stato patrocinato dal Comune stesso. All'apertura della presentazione il sindaco Paolo Maggia, visibilmente soddisfatto del lavoro realizzato, ha ringraziato i tantissimi intervenuti ed ha fatto salire sul palco Paola Bozino rappresentante della Ditta Ilario Ormezzano grazie al cui contributo economico, unito a quello della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, si è potuto creare tale libro.

Il primo cittadino ha quindi sottolineato l'importanza del ritrovamento del Catasto del 1622, ritrovamento dal quale è scattata tutta l'operazione editoriale. Il contatto con l'esperta d'arte e storica Claudia Ghiraldello ha infatti concretizzato l'idea: la Ghiraldello ha studiato il notevole documento e lo ha trascritto interamente. È stato un lavoro certosino ma, come ha sottolineato la stessa autrice, è stato un lavoro entusiasmante.

Nomi di famiglie storiche del luogo nonché la figura del temibile signore Francesco Filiberto Ferrero Fieschi, discendente del grande Sebastiano Ferrero, sono tornati alla luce ed hanno suscitato curiosità ed interesse nel pubblico. La Ghiraldello, grazie all'ausilio della proiezione sul grande schermo a fondo-sala di immagini tratte dallo stesso catasto, ha sottolineato la bellezza di tale manoscritto, curato nei dettagli grafici, e ne ha riassunto i contenuti; ha inoltre detto che come completamento dello studio ha voluto inserire nel volume anche la riproduzione della grande mappa del catasto napoleonico ancora conservata nel Municipio locale.

Ma il libro non contiene solo lo studio del catasto. Una sezione è dedicata alle numerose opere d'arte rinvenibili in paese, una delle quali realizzata da Ugo Corsi presente in sala. Le opere d'arte censite nel libro spaziano dal XIX al XXI secolo e inseriscono il paese nei luoghi virtuosi dell'arte dal momento che, come evidenziato dalla stessa studiosa in conferenza, Gaglianico si distingue per l'importanza della propria storia e per l'impegno nella conservazione delle testimonianze della stessa. Una di queste testimonianze si concretizza nell'oratorio di San Rocco in regione Falciano,  curato dal  Comitato a lui dedicato ed officiato dal parroco di Gaglianico Don Paolo Loro Milan, anche lui presente in sala.

Proprio in tale oratorio la studiosa ha voluto ambientare un'altra sezione del libro, sezione nella quale il lettore si trova a dialogare con un fantasma. Si tratta di un personaggio storico per individuare il quale la Ghiraldello, al fine di accendere ancora di più la curiosità del pubblico, ha dato solo qualche  indizio, unito evidentemente all'invito a leggere il libro, dove il mistero è svelato.

Al termine dell'incontro il Sindaco ha chiamato sul palco l'editore Massimo Botalla il quale ha ringraziato il Comune per avergli dato l'opportunità di lavorare sul territorio salvandone in concreto la memoria storica, anche e soprattutto a beneficio delle future generazioni. Nella mattinata di mercoledì il libro sarà presentato alle scuole elementari e medie locali.

 

Comunicato Stampa Comune di Gaglianico - bb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore