/ POLITICA

POLITICA | 15 aprile 2019, 15:16

Fratelli d'Italia consegna il decalogo di buon comportamento alla biblioteca civica di Biella FOTOGALLERY

fratelli italia

Foto di Studio Fighera

Nella mattinata odierna una delegazione di Fratelli d'Italia, guidata dal deputato Andrea Delmastro e dal segretario provinciale Davide Zappalà, si è recata alla biblioteca civica di Biella per consegnare un decalogo di regole comportamentali da rispettare all'interno della struttura. Il documento, scritto in italiano, inglese, francese e arabo, è privo di qualsivoglia simbolo di partito, in modo che fosse appeso dai dirigenti della biblioteca.

Dalla segreteria precisano che “si è è reso necessario un simile decalogo: sempre spesso ci sono utenti della biblioteca che ci segnalano che, in alcune fasce orarie o periodi dell'anno (in particolare stagioni fredde e mattina presto), la biblioteca diventa un bivacco di soggetti stranieri e non. Queste persone la utilizzano per riscaldarsi, utilizzare il wifi, lavarsi e mangiare. Tanto è vero che i bagni non sono più di libero utilizzo ma è necessario l'impiego delle chiavi”.

“La biblioteca non è dormitorio – concludono - Capiamo che sia un problema far passare le giornate per chi deve uscire alle 8 del mattino dal dormitorio cittadino ma la soluzione non è occupare uno spazio studiato e pensato per altri scopi a favore della collettività. In tutte le città d'Italia si fanno i Daspo urbani per allontanare le persone dalle aree dove esistono problemi urgenti e consistenti, come le stazioni. Il lassismo di Cavicchioli farà sì che un domani occorrerà utilizzare il Daspo per farli uscire dalla biblioteca di Biella”.

Redazione g. c.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore