Elezioni Comune di Biella

 / Circondario

Che tempo fa

Cerca nel web

Circondario | 15 aprile 2019, 09:32

#BielleseAlVoto - "Uniti per Ponderano" esce allo scoperto: Roberto Locca candidato sindaco

La lista si era fatta avanti nelle scorse settimane senza presentare i propri candidati né il proprio nome. Una mossa che aveva scatenato qualche polemica tra cittadini e attuale amministrazione. Oggi, con una lettera ai ponderanesi, la lista civica si presenta ufficialmente

locca candidato ponderano

Roberto Locca

"In seguito alle numerose richieste ricevute si è costituita la lista civica “Uniti per Ponderano”, il cui scopo non è solamente impedire la vendita della casa di riposo Don Matteo Zanetto gettando alle ortiche 25 anni di storia del paese, ma anche proporre un completo e dettagliato programma elettorale". Citano così le prime righe della lettera che in questi giorni la lista civica "Uniti per Ponderano" ha inviato ai cittadini per presentarsi. Nelle scorse settimane, attraverso un comunicato inviato alla stampa locale, il gruppo aveva annunciato la propria intenzione di presentarsi alle elezioni del 26 maggio, senza ancora rendere noti nome della lista e candidato sindaco. La situazione aveva scatenato alcune polemiche da parte di cittadini e amministrazione, compresa l'attuale sindaco Elena Chiorino, che gettando il guanto di sfida ha invitato il gruppo ad uscire allo scoperto.

Detto fatto: “Uniti per Ponderano” ha individuato e reso noto il proprio candidato alla carica di sindaco. Si tratta di Roberto Locca, cittadino di Ponderano ed ex dipendente del comune con esperienza quarantennale in qualità di responsabile del Servizio Tecnico. "Sono colui che si è adoperato in modo che venissero realizzate tutte le opere pubbliche volute delle varie amministrazioni che si sono avvicendate negli anni della mia permanenza in servizio - scrive nella lettera indirizzata ai concittadini -. Questa mia candidatura non vuole essere una stilettata alla schiena dell’uscente amministrazione, con la quale ho collaborato e per la quale ho portato a termine numerose opere, ma è l’unico modo possibile per contrastare l’attuarsi di scelte non condivise, adducendo come motivazione carenze di bilancio, quando, a metà del 2018, era già noto all’amministrazione che la Cassazione aveva sancito la correttezza del mio operato circa la conduzione dei lavori di ampliamento della casa di riposo rendendo così disponibile una cospicua e ulteriore somma di denaro per il bilancio comunale. Adesso anche dovessero esserci ripensamenti da parte dell’uscente amministrazione quale credibilità potrà avere? In un qualsiasi successivo momento potrebbe riproporre la stessa scelta di vendita. E’, quindi, per il bene della collettività che intendo portare avanti il programma elettorale della nostra lista civica come candidato sindaco del paese".

"Negli anni di permanenza in comune - scrive ancora - mi sono sempre applicato, senza coinvolgimento di bandiere, con dedizione e passione al raggiungimento degli obiettivi prefissati, ponendo però particolare attenzione al risultato e all’economicità dei lavori nell’interesse di tutti. Sono molte le opere che portano la mia firma, ad iniziare dai lontani anni ‘80, come la progettazione del cippo dedicato ai caduti di Ponderano di tutte le guerre, realizzato nella piazza Garibaldi a lato della chiesa, sino alla realizzazione degli ultimi importanti lavori. Anche grandi opere di interesse e importanza regionale, quale l'ospedale di Ponderano, sono passate al vaglio della mia attenzione: porta la mia firma anche la convenzione sottoscritta nell'anno 2000 che diede il via alla sua costruzione. Ho una profonda conoscenza del territorio del comune, qualità che mi aiuterà a svolgere proficuamente l’attività politica/amministrativa. Mi auguro di riuscire di soddisfare tutte le necessità del paese che verranno poste alla mia attenzione".

bi.me.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore