/ ECONOMIA

ECONOMIA | 14 aprile 2019, 12:09

Internet + fintech + bitcoin: la finanza mondiale nell'era digitale, Adriano Leone ne parla a Vigliano

economia internet

Lunedì 15 aprile, alle 17.30, la biblioteca ospiterà Adriano Leone per un incontro interattivo sul tema "I padroni della finanza mondiale". Il relatore affronterà il tema delle oscure cupole finanziare mondiali e delle libertà individuali e collettive.

"Con l’avvento di internet - spiega Adriano Leone - abbiamo iniziato a confrontarci con numerosi neologismi: social, bit, network, e-commerce, bannare, mouse, cliccare, ecc… Ultimamente sono spuntati come funghi misteriosi acronimi: Gafa, Ott, Natu, Fintech, Bitcoins e tanti altri. Cosa c’è dietro a queste sigle misteriose? Ma soprattutto, chi c’è? E quali le conseguenze?Le prime immagini che ci vengono alla mente quando si parla di globalizzazione sono le difficoltà derivate dalla delocalizzazione delle aziende in altre nazioni e, in modo più drammatico, dalla migrazione di migliaia di persone (i cosiddetti barconi). Non molto si conosce del mondo della finanza internazionale altamente informatizzata, cosa nasconde e quale è l’impatto che potrebbe avere (e in buona misura già produce) sulla nostra quotidianità”.

“Eppure - prosegue Leone - dovremmo preoccuparci e non poco per l’enorme potere che la finanza globale ha sul nostro destino. Non solo per certi siti, tipo Banking Trojan, veri e pericolosi hacker bancari, (veri “cavalli di Troia” come il nome stesso dichiara) che sono in grado di entrare nel nostro conto bancario e svuotarlo in un battere di ciglia. Le rapine in banca non si fanno più balzando sul bancone del cassiere con mitra e passamontagna. In molti ormai si interrogano se questo sistema potrebbe produrre bolle speculative capaci di mandare a gambe levate intere economie nazionali e con queste, ridurre sul lastrico milioni di risparmiatori.Sono molte le riflessioni che dovremmo fare: dall’insieme dell’enorme potere finanziario accumulato da nuovi soggetti che possono con facilità controllare e dominare l’economia mondiale, ai sicuri canali che il denaro “sporco” percorre ripulendosi con facilità in questo nuovo sistema ad alta tecnologia”.

“Il tutto - conclude Adriano Leone - con pochissimi, o nulli, poteri di intervento della politica e di conseguenza minando il concetto stesso di democrazia fondata sul consenso popolare."

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore