Elezioni Comune di Biella

 / CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 13 aprile 2019, 11:26

Cliente violento, rapinò la prostituta. Arrestato il cossatese, ora dovrà scontare 2 anni di carcere

L'uomo, dopo aver consumato un rapporto sessuale con una nigeriana di 24 anni, aveva omesso di pagare la somma pattuita sottraendole con violenza 100 euro.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

E' stato condannato dal tribunale di Biella a 2 anni di reclusione il cossatese che rapinò la prostituta nel febbraio 2016. All'epoca, i carabinieri del Norm di Cossato in collaborazione con l'Arma di Mottalciata avevano denunciato Matteo Costenaro di 28 anni, residente a Castelletto Cervo, pregiudicato e in attesa di occupazione, per rapina aggravata avvenuta nello stesso paese. L'uomo, dopo aver consumato un rapporto sessuale con una nigeriana di 24 anni domiciliata a Torino e in attesa dello status di rifugiata politica, aveva dapprima omesso di pagare la somma pattuita per poi sottrarle 100 euro con violenza e dileguarsi nella vicina campagna. Su segnalazione dei residenti, i carabinieri di Biella dopo serrate ricerche, avevano rintracciato il Costenaro in un vicino boschetto di regione Guado, identificandolo e denunciandolo. Il tribunale di Biella, a seguito del processo, ha condannato il cossatese a due anni di carcere come pena residua. Ieri alle 13, su ordine della procura emesso il 9 aprile, sono scattate le manette ai polsi per l'uomo e relativo trasporto nel carcere di via dei Tigli. 

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore