Elezioni Comune di Biella

 / SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | 25 marzo 2019, 08:00

L'omaggio di Carrea: "Dedico questa vittoria a Sambugaro"

Basket A2/ L'analisi del tecnico dell'Edilnol: normalità ed energia le chiavi del successo. E Antonutti: "Io qui in punta di piedi"

Edilnol Tortona

Minuto di sospensione. Carrea parla ai ragazzi. Sambugaro è sulla destta (foto Fighera)

Soddisfazione per coach Michele Carrea, dopo la vittoria di ieri contro Tortona (85-81): “Antonutti era finalmente inserito nei giochi, dopo due partite e altrettante settimane di lavoro in palestra. La differenza di energia tra loro e noi ha fatto la differenza. La partita si è riaperta su due situazioni che definirei casuali. Credo però che senza quei due episodi avremmo amministrato anche meglio il nostro vantaggio. Ci tengo a dedicare questa vittoria a Sambugaro. Questa vittoria è frutto del suo insegnamento di valutare le situazioni con serenità, con gli occhi del gioco e non dell’emotività”.

E ancora: “Dobbiamo lavorare settimana per settimana, quindi preparare il match con Trapani. Doppiamo rincorrere in campionato, anche se questo recupero non è frutto dei nostri risultati ma di una vicenda ormai nota contro cui nulla potevamo... Abbiamo un calendario difficile. Siamo però finalmente in una situazione di normalità, dopo un mese di follia per le modalità degli impegni tra Coppa Italia e campionato. Harrell? Moralmente sta giocando al servizio della squadra, con grande umiltà che credo vada messa in evidenza per un professionista. Certo, sul piano tecnico è un problema, anche se questa sera ha dato un contributo”.

“Sono venuto qui per portare energia positiva al gruppo. Faccio i complimenti a tutti i miei compagni e al nostro pubblico - ha detto invece Michele Antonutti, in sala stampa -. Sono arrivato in una situazione complessa, con impegni ravvicinati su più fronti. Faccio parte di questo gruppo con orgoglio. Sono entrato in punta di piedi per dare una mano. Siamo stati bravi a trasformare i quattro punti tolti in rabbia e non in frustrazione. Una rabbia che ci ha aiutato a vincere. Una bella risposta, di una squadra che aveva già fatto tanto bene nel corso del campionato. Non so quanto durerà la mia carriera, so che voglio onorare il campo ogni volta che entro”.

“Complimenti a Biella - così ha commentato coach Marco Ramondino, coach del Tortona -. Noi abbiamo fatto tanti alti e bassi, durante la partita. E’ un po’ la storia della nostra stagione. Biella? Ha imposto fisico e atletismo nei primi due quarti, senza che noi fossimo capaci di cambiare la gara. Nella ripresa abbiamo fatto passi avanti. Nel terzo quarto abbiamo tenuto Biella a zero rimbalzi offensivi, dopo essere stati a meno dieci di differenza. Segno che siamo stati più in equilibrio. Non sempre la nostra lettura dei quintetti di Biella è stata all’altezza. Noi male contro Biella quando ha schierato tre o addirittura quattro lunghi”.

Paolo La Bua

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore