Elezioni Comune di Biella

 / SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | 22 marzo 2019, 07:40

La "Madamin" dell'Enduro, Anna Sappino fa sua la prima gara nel campionato italiano under 23

Inizio sfavillante per la biellese in terra sarda. Dopo sette titoli e la maternità, la passione è sempre la stessa.

La "Madamin" dell'Enduro, Anna Sappino fa sua la prima gara nel campionato italiano under 23

Anna Sappino si è imposta nella prima tappa del campionato italiano di Enduro. Si è svolta domenica 17 marzo, a Cala Gonone (NU), la prima tappa del Campionato Italiano Under 23/Senior di Enduro con oltre 200 piloti partenti. La gara, organizzata dal Motoclub Dorgali, prevedeva due speciali da ripetersi per tre giri, con un controllo timbro per ogni settore del percorso, accompagnato da un trasferimento piuttosto impegnativo, ma con panorami mozzafiato. Il cross test, di 4 Km, in località Littu, era tracciato su un terreno molto duro, con tratti in contropendenza, mentre l'enduro test, di 5,5 km, era un impervio sentiero di montagna con terreno roccioso e sottobosco. In terra sarda Anna Sappino, su Beta 200 2t, ha portato un fantastico primo posto di classe, nella categoria Lady. La “Madamin” dell'Enduro, portacolori del Motoclub Altaserra - Lady Enduro Project, si è imposta con autorità sulle sue dirette avversarie, vincendo tutte le prove speciali. La cuneese Alessia Signetti e la bolognese Raissa Terranova hanno battagliato tutta la giornata per i rispettivi secondo e terzo posto. Il prossimo appuntamento si giocherà in casa, con la seconda tappa a Viverone, domenica 7 Aprile dove si prevede una gara entusiasmante ed un pieno di iscritti.

"Me la sono goduta -commenta Anna Sappino- la mia diretta avversaria per un motivo grave non si è presentata ma c'erano altre ragazze giovani, forti. Il livello si è alzato ma per tenerle dietro ho fatto valere l'esperienza e la malizia. Ho ripreso lo scorso anno dopo la maternità arrivando seconda al campionato italiano. Ne ho vinti sette in gioventù ma la passione resta la stessa. Il 7 aprile correremo a Viverone e per me sarà come giocare in casa visto che il mio motoclub ha sede a Bollengo e io abito a Cavaglià. Sarà un'altra battaglia e mi aspetto agguerritissime pilotesse". 

comunicato f.f.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore