Elezioni Comune di Biella

 / CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 22 marzo 2019, 16:10

Aggiornamento Vigliano, i carabinieri non escludono la possibilità di un atto doloso FOTOGALLERY

Foto Mauro Benedetti

Foto Mauro Benedetti

Aggiornamento delle 16.00: Nella casa oggetto di incendio viveva un "accumulatore seriale" morto da tempo ma mai bonificata dalla figlia; per questo era piena di rifiuti e sporcizia. Gli inquirenti non escludono la possibilità di un atto doloso. Accatastate sono state trovate bombole di gas e la piccola esplosione potrebbe essere stata la causa della rottura di vetri nella vicina abitazione. I carabinieri confermano che non c'è stato alcun danno a persone. 

Aggiornamento delle 13.22:

Sul luogo diverse pattuglie dei Carabinieri stanno procedendo con gli accertamenti per trovare eventuali tracce di dolo, anche in base alle testimonianze degli abitanti della via che hanno riferito di aver udito degli scoppi provenire dalla casa disabitata adiacente alla villetta interessata, prima dell'incendio.

Ore 12.35:

Pochi minuti fa, intorno alle 12.30, l'allarme: "Una enorme fumata si alza da un'abitazione di via Rivetti!". Subito accorsi i Vigili del fuoco, insieme a Carabinieri, 118, Polizia Locale e Forestali, si sono immediatamente messi al lavoro per domare il rogo - parrebbe generato in una casa disabitata adiacente per cause che accerteranno le forze dell'ordine - che ha attaccato il capanno degli attrezzi della villetta e la siepe che lo circonda.

Grande spavento per la famiglia che ha visto il proprio giardino invaso dal fuoco ma per fortuna nessuno è rimasto coinvolto e i danni pare si limitino alla struttura. In questo momento i Vigili del Fuoco stanno ancora operando per bonificare l'area.

Seguiranno aggiornamenti

Catia Ciccarelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore