/ POLITICA

POLITICA | 21 marzo 2019, 15:27

L'onorevole Azzolina: "Ho già restituito 22.500 euro"

La parlamentare del Movimento 5 Stelle: tutti i politici dovrebbero fare così

Lucia Azzolina

Lucia Azzolina

"In attesa che venga tagliato alla fonte lo stipendio dei parlamentari, dall’inizio del mio mandato ad oggi ho restituito 22.500 euro dei miei compensi. Certo mi avrebbe fatto piacere tenere questa cifra, ma ci sono delle regole morali e non solo, regole che vanno rispettate, soprattutto se le conosci e accetti ancor prima di candidarti con il Movimento 5 Stelle". Parole dell'onorevole Lucia Azzolina.

"Continuo a credere fermamente che la politica prima di chiedere al cittadino debba dare l’esempio, si può davvero fare molto per gli altri, tagliando e risparmiando dove ci sono sprechi o privilegi. Continuo a sperare che tutti seguano questa nostra linea - prosegue ancora l'Azzolina -. È un atto dovuto dopo anni di austerità e sacrifici imposti ingiustamente a milioni di italiani".

"Ad oggi sono più di 2 milioni di euro i soldi che i nostri parlamentari hanno restituito nella XVIII legislatura, e destinati alla Protezione Civile, che saprà farne buon uso per sostenere le popolazioni alluvionate - aggiunge la parlamentare di origini siciliane, ma residente nel Biellese per motivi di lavoro da alcuni anni -. Ci sono poi altri 2,3 milioni che sono già andati al Fondo per il Microcredito alle imprese, un’intuizione che ci ha consentito in questi anni di finanziare 10.000 imprese. Numeri che non troverete sui giornali o in televisione.  Inoltre il MoVimento 5 Stelle nazionale ha rinunciato a 42 milioni e 782 mila euro di finanziamento pubblico la scorsa legislatura, ma anche ai TFR di fine legislatura e a tutte le indennità di carica aggiuntive".

"In questa legislatura è inoltre in corso una discussione per valutare altre possibilità di sostegno e di finanziamento ad iniziative utili per il Paese. Ci sono dei capisaldi su cui non arretreremo mai, le restituzioni non sono un gesto simbolico, sono un impegno concreto per ridurre quel gap tra le istituzioni ed il cittadino".

p.l.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore